Omaggio a Luciano Berio – C’è musica & musica: ouverture

Luciano Berio

Rai Cultura ricorda il compositore Luciano Berio a sedici anni dalla scomparsa (avvenuta il 27 maggio 2003), proponendo una serie di appuntamenti in onda da sabato 4 maggio 2019 in seconda serata su Rai5 per lo spazio dedicato alla musica contemporanea.

Figura di primo piano dell’avanguardia musicale del dopoguerra e pioniere nel campo della musica elettronica, Luciano Berio ha esplorato molteplici dimensioni compositive: dall’esperienza seriale alla musica concreta fino alle elaborazioni elettroacustiche e all’attenzione per il folclore, il jazz, la canzonetta.

Apre l’omaggio la prima puntata della storica serie “C’è musica & musica”, in onda il 4 maggio 2019 alle ore 22.39 su Rai5.
Programma di divulgazione musicale ideato e condotto dallo stesso Berio nel 1972, è un appuntamento che, in 12 puntate, vede il compositore protagonista di un viaggio nel mondo dei suoni in compagnia di colleghi, come Pierre Boulez, György Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono e altre importanti personalità del mondo musicale europeo ed extraeuropeo.
In questa puntata, Berio approfondisce il significato della musica e il mestiere del musicista.

L’omaggio prosegue sabato 11 maggio con un concerto del 1992 diretto da Luciano Berio presso l’Auditorium Domenico Scarlatti di Napoli, in cui l’orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli della Rai esegue i brani: “Requies per orchestra da camera”, “Folk Songs, per voce e orchestra”. Soprano Luisa Castellani, Adria Mortari.
In programma anche “Rendering, per orchestra”: rielaborazione di Luciano Berio, in tre movimenti (Allegro – Andante – Allegro), degli appunti lasciati da Schubert per la sua Decima Sinfonia in re maggiore D 936a. Regia di Tullia Ferrero

Sabato 18 maggio sarà la volta del concerto tenuto dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Luciano Berio, con la partecipazione del complesso vocale Electric Phoenix: Olive Simpson e Nicole Tibbels, soprani; Meriel Dickinson e Judith Rees, contralti; Peter Hall e Alan Belk, tenori; Michael Dore e David P. Thomas, bassi.
In programma, la Sinfonia per otto voci e orchestra di Berio.
Regia di Erica Vitellozzi.
A seguire, il documentario “Avevamo nove oscillatori”, dedicato al Laboratorio di Fonologia della Rai di Milano, fondato da Luciano Berio e Bruno Maderna con la partecipazione di Luigi Nono.

L’omaggio a Berio si concluderà sabato 25 maggio con la prima Tv di “Outis”, una delle ultime opere di teatro musicale composte dall’autore, proposta nella versione messa in scena per il Teatro alla Scala di Milano nel 1999 con la regia teatrale di Graham Vick e la regia televisiva di Patrizia Carmine.