Save the Date – L’arte del design e altre storie

Save the Date

La sedia Silver ideata dall’architetto Vico Magistretti nel 1989, e i contenitori Mobil, firmati da Antonio Citterio e Oliver Low nel 1993, sono gli oggetti al centro del nuovo appuntamento con Triennale Design Collection, la rubrica di “Save The Date” sulla storia del design presso la Triennale di Milano, in onda venerdì 24 maggio 20199 alle ore 22.55 su Rai5.

L’architetto Joseph Grima, responsabile del Design presso la Triennale, ne parla con il conduttore Giorgio Tartaro.

Lo scrittore Vanni Santoni propone, invece, gli appuntamenti della settimana culturale italiana, a partire dalla mostra “Sean Scully. Long Light” fino al 6 gennaio 2020 a Villa Panza, a Varese, che riunisce 60 opere del maestro americano, dai primi anni Settanta, dai primi lavori su carta fino ai più recenti su tela. Il percorso è illustrato dall’artista e dalla direttrice di Villa Panza, Anna Bernardini.

Obiettivo anche su “Roy Lichtenstein. Multiple Visions” a Milano, “Tina Modotti. Fotografa e rivoluzionaria” a Jesi, “Italia moderna 1945 – 1975 dalla ricostruzione alla contestazione” a Pistoia.

Per la prosa, “Non mi ricordo più tanto bene”, di Gérard Watkins, regista e drammaturgo anglo-francese, per il Teatro India di Roma. Una riflessione sul concetto di memoria interpretata da Carlo Valli, Gianluigi Fogacci, Federica Rossellini.

Per l’opera, “L’angelo di Fuoco” di Sergej Prokof’ev al Teatro dell’Opera di Roma. Un’opera immersa nel clima esoterico del primo Novecento. Dirige l’orchestra Alejo Pérez e la regia è di Emma Dante: “L’angelo di fuoco – dice – è un’opera magica, in cui emerge il conflitto tra superstizione e razionalità. Un incubo visionario che mi permette di esplorare il mondo parallelo dei sogni”.

In primo piano anche il Festival musicale europeo Beaches Brew sulla spiaggia di Marina di Ravenna dal 3 al 6 giugno con artisti underground internazionali, mentre fino al 1° giugno a Castrovillari (Cosenza) c’è il Festival Primavera dei Teatri. Ne parlano il Direttore artistico Dario De Luca e Milvia Margigliano, che interpreta lo spettacolo Lo Psicopompo, diretto da De Luca.

E ancora, le due date italiane di Emir Kusturica: il 28 maggio al Festival della Bellezza al Teatro Romano di Verona, e il 17 luglio al Festival Internazionale di Nervi ai Parchi di Nervi di Genova.

A “Save the Date” anche la cerimonia di premiazione del Premio Elsa Morante, per la sezione “Morantiana” 2019 vinta da Angela Borghesi con “L’anno della Storia 1974 -1975”. Per la sezione ragazzi il vincitore è stato scelto da mille studenti di scuole medie inferiori e superiori che si sono espressi sui tre libri vincitori scelti dalla giuria della Maraini: “Noi siamo tempesta” di Michela Murgia; “Ci sono luoghi al mondo in cui, più che le regole, conta la gentilezza” di Carlo Rovelli; “Abbastanza” della Youtuber Sofia Viscardi. Fabio Bonini ha ricevuto il premio Elsa Morante per gli attori. Per la comunicazione il premio è andato al Presidente della Rai Marcello Foa, per il saggio “Gli stregoni della notizia atto secondo”.

In chiusura, Vanni Santoni presenta “I fratelli Michelangelo”, storia di Antonio Michelangelo.