HomeTelevisioneLe cose cambiano? - Scrittori del Novecento e immagini web

Le cose cambiano? – Scrittori del Novecento e immagini web

Le cose cambiano?” è il nuovo programma di Rai Cultura in onda per quattro lunedì su Rai5 dal 28 ottobre 2019 in prima serata.

- Advertisement -

Nel corso delle quattro puntate le parole dei grandi scrittori italiani del Novecento – da Ungaretti a Pasolini passando per Fallaci e Buzzati – dialogano con immagini selezionate dal web.

Filo conduttore di ogni puntata sarà un ‘luogo comune’, frasi fatte e banali da cui partire per riflettere sull’oggi con le parole di ieri.

Nella prima puntata “È tutto da vedere” il tema è il bisogno di apparire, i quindici minuti di celebrità per tutti profetizzati da Andy Warhol. E se è vero che il giudizio degli altri scatena sempre una risposta nell’individuo – sia esso di ribellione, accettazione o rassegnazione – come lo vivevano i grandi del passato e com’è vissuto al tempo dei social network?

- Advertisement -

Al centro della seconda “Guarda come ti sei fatto grande” c’è il percorso della vita. Si nasce bambini, si diventa a propria volta genitori, per tornare in parte all’infanzia nella vecchiaia, quando si è spesso deboli e bisognosi di aiuto. Alla fine si traccia un bilancio della propria vita. Quale giudizio hanno dato i grandi scrittori su sé stessi, giunti al termine dell’esistenza?

Nella terza puntata “Qua era tutta campagna” la domanda è se la modernità abbia allontanato l’uomo dalla natura. “Le cose cambiano?” ripercorre le prospettive sulla modernità e sul futuro che gli scrittori hanno immaginato nel passato, mettendole a confronto con ciò che la tecnologia ha prodotto nel presente.

Chiude la serie “Poveri noi” sui rapporti tra servi e padroni: una riflessione sul tema della libertà e del potere che è stato centrale nel Novecento e che ora appare più sfumato. Anche perché i social e la tecnologia hanno dato a tutti un’enorme libertà, ma il dubbio è che non sia autentica.

Ideato e diretto da Gualtiero Peirce, con la collaborazione di Alessandro Weber, Francesca Frizzi e Fabrizio Piselli. Disegni di Guido Scarabottolo, produttore esecutivo Manuela Caponi. Un progetto di Beppe Attene.

Il programma è prodotto da Cyrano New Media in collaborazione con Rai Cultura. È stato realizzato con il patrocinio di Treccani La Cultura Italiana e con la collaborazione tecnica di Google.

- Advertisement -
- Advertisment -

MUSICA

TELEVISIONE