giovedì, Maggio 28, 2020
Home Cinema

Cinema

Michael Mann – così assicurano le gazzette – ha voluto girare il suo film negli ambienti autentici, opportunamente “restaurati”, in cui negli anni della Grande Depressione si consumarono le gesta criminose di John Dillinger, gesta che, così come ci vengono restituite dalla pellicola, non si discostano nella sostanza della...
Nella parte iniziale del film François Ozon adotta un taglio solidamente realistico, alla Ken Loach: ambientazione proletaria (un quartiere periferico, popolato da personaggi infelici, che trascinano un'esistenza difficile); timbro fotografico e stile di ripresa secchi e taglienti; un'attrice comica (Alexandra Lamy) costretta a rinunciare a ogni affettazione attoriale. Dopo quaranta...
Un’operazione editoriale riuscita. Fresca, interessante, spiazzante; come una luce al neon che all’improvviso scorgi su una strada accanto ad una porta socchiusa; basta aprirla per scoprire significati nuovi, originali ed inaspettati. Ed è quello che succede leggendo “La natura morta de La Dolce Vita”, del film-maker e scrittore Mauro...
L'incipit riassume in sé il senso del film e ne preannuncia l'evoluzione. L'automobile di Kate è rimasta in panne in una solitaria stradina di campagna. La donna non sa più che fare. Una Porche la supera, torna indietro, si arresta. Ne scende un uomo, Vittorio, che, senza dire una...
L’affresco d’epoca – la rievocazione della stagione della contestazione studentesca – è condotto a partire da una sceneggiatura confusa che, chiamando in causa qualche brandello di memoria privata, ambisce a porsi come un’autobiografia di una generazione, la generazione che, attraverso il ’68, è diventata classe dirigente e ora intende...
L’assunto narrativo, di una voluta asciuttezza, è basato sull’unità di tempo: la giornata che Juan, l’eroe del film, trascorre trascinandosi per le strade assolate e desolate di una sonnolenta cittadina di mare dello Yucatan alla ricerca di un pezzo di ricambio per la propria automobile in panne. Un girovagare...
La musica rock e pop dei primi anni Sessanta fu lo strumento con cui la gioventù dell’epoca attuò una rivolta pacifica ma dagli effetti dirompenti, una rivoluzione – la prima rivoluzione giovanile che la storia ricordi – consumata contro il grigiore dell’ideologia dominante e il conformismo delle istituzioni. La ...
È forse il miglior film di Marco Risi. Intendiamoci: anche qui, lo spettatore è costretto a passar sopra a certe manchevolezze e civetterie, retaggio, verrebbe proprio da credere, del cinema d’impegno sociale all’italiana: vedi gli improvvidi indugi sulle vicissitudini sentimentali e amicali del protagonista. Per nulla dire di quegli ammiccamenti...
Già brillante teorico dei “Cahiers du cinéma” e di “Trafic”, nonché sceneggiatore di solida fama (per Téchiné, Rivette, Ruiz, Jacquot…), nonché regista di pellicole di squisita marca autoriale (Rien sur Robert, Piccoli tradimenti…), Pascal Bonitzer ha deciso per la prima volta di misurarsi con la gabbia di un genere,...
Il primo problema del film è la sua scarsa autonomia nei confronti del romanzo di Stieg Larsson. Il passaggio dalla pagina scritta allo schermo è segnato da un rispetto ossequioso e ossessivo che, anche a causa della regia priva di nerbo di Niels Arden Oplev, rischia di tradursi in...
Il film descrive le tappe di un apprendistato umano, esistenziale e professionale al tempo stesso, il laborioso percorso di crescita e di emancipazione femminile attraverso cui una povera sartina di provincia arriva a conquistare fama e ricchezza, diventando un’artista di genio nel campo dell’alta moda. Elusi gli stereotipi e le...
I richiami all’attualità, in un film come questo che ci parla di malessere sociale, capricci del mercato economico, disoccupazione, lotta di classe, rischiano di essere fuorvianti. Senza voler accollare alla pellicola preoccupazioni ideologiche che non gli sono proprie, converrà piuttosto far notare come la dimensione “alta” e “tragica” della...

Queen: Days of Our Lives – Rai5

Rai Cultura propone il documentario “Queen: Days of Our Lives”, che ripercorre con interviste e materiali...

“Aida” di Verdi nell’allestimento di Zeffirelli – Rai5

“Aida” di Giuseppe Verdi - Photo Marco Brescia © Teatro alla Scala "Aida", tra le opere più...

“8 ½”, il film di Federico Fellini su Rai Movie

Per il ciclo “Federico Fellini, realista visionario”, Rai Movie trasmette, mercoledì 27 maggio 2020 in prima serata,...

“La figlia di Iorio” di D’Annunzio – Rai5

L’opera teatrale di Gabriele D’Annunzio “La figlia di Iorio” fu rappresentata la prima volta nel 1904 al...

Nero a metà, seconda puntata – Rai1

Seconda puntata della fiction “Nero a metà“, diretta da Marco Pontecorvo, con Claudio Amendola.

Vivi e lascia vivere, su Rai Premium la replica della quinta puntata

Il quinto appuntamento con la serie “Vivi e lascia vivere”, con Elena Sofia Ricci, viene riproposto su...

Balletto – Gala des Étoiles – Rai5

Gala des Étoiles, Carmen, Polina Semionova e Roberto Bolle - Photo Brescia e Amisano © Teatro alla Scala