giovedì, Luglio 9, 2020
Home Cinema

Cinema

Della più recente covata di giovani talenti americani (Paul Thomas Anderson, Todd Solondz, Sofia Coppola, Spike Jonze, Todd Haynes, Alexander Payne…) Wes Anderson è quello che, perseguendo una sua linea di totale libertà e coerenza espressiva, ha saputo acquisire, prima di ogni altro, una piena e convincente dimensione autoriale,...
Cineasta interessato alla dimensione del fantastico e del soprannaturale, M. Night Shyamalan si è venuto costruendo una solida fama di narratore di favole gotiche imbastite attorno a sceneggiature non banali, ma che peccano talora di una messa in scena di maniera. Messa a confronto con la macchinosa prevedibilità di...
Film discontinuo, a tratti persino irritante, La banda ha però al suo attivo alcune buone cose e momenti decisamente felici. Si pensi a tutta la parte iniziale della pellicola che, nei modi e nei ritmi della messa in scena (impassibilità keatoniana dei personaggi di fronte agli eventi, inquadrature fisse,...
Tropa de elite è la storia di un passaggio di consegne e di poteri, quello che consentirà al capitano Nascimento (sua è la voce over che ci guiderà lungo l’intero racconto) di abbandonare le armi ed essere sostituito come caporeparto del Bope dal giovane Matias. Al tempo stesso, il...
Francesco Munzi, qui alla sua opera seconda dopo Saimir del 2004, è uno dei pochi registi italiani capaci di ascoltare il presente, di riflettere con forza e rigore sul degrado del reale. Deciso a mostrare e rappresentare l’Italia ricca e infelice del Nord-Ovest, ce ne ha fornito un ritratto...
All’ultimo festival di Venezia il film del regista franco-libanese Philippe Aractingi ha riscosso quasi unanimi consensi e apprezzamenti, soprattutto da parte di quanti non mancano mai di fare il viso dell’armi ad ogni operazione dell’esercito israeliano, acconsentendo per contro a chiudere un occhio, o anche tutti e due,...
Ambizioso tentativo di affresco d’epoca – le vicende descritte vanno dalla nascita dell’ultimo gabinetto Andreotti all’incriminazione dello stesso statista negli anni di Tangentopoli –, Il divo si presenta come un’opera “a tesi”, ideologicamente schierata e partigiana, una pellicola “di denuncia”, tesa a...
E’ un periodo di grandi riconoscimenti dal mondo del cinema per Ivano Fossati che ha firmato e interpretato L’amore trasparente, canzone appositamente scritta per la colonna sonora del film Caos Calmo, interpretato da Nanni Moretti e con la regia di Antonello Grimaldi. Dopo aver ricevuto lo scorso aprile il...
Matteo Garrone ha scelto molto opportunamente di tenersi lontano dagli intenti “politici” e di denuncia contenuti nel romanzo inchiesta di Roberto Saviano, per conservare appieno, del testo di partenza, il rigore morale e la durezza dello sguardo – uno sguardo doloroso e intenso, gelidamente sgomento e privo...
L’ultima missione ripropone personaggi, temi, atmosfere del repertorio del polar francese contemporaneo, applicando una sorta di torvo estremismo visivo (la fotografia di Denis Rouden, desaturata e stilizzatissima, cadenzata sui grigi e sui neri potenti, ci consegna una Marsiglia spettrale, antinaturalistica: un paesaggio da incubo in cui l’eroe tragico sperimenta...
Onora il padre e la madre è sorretto da una sceneggiatura robusta, di aspra, inusitata durezza, uno script – ideato dallo stesso Sidney Lumet e rifinito dalla commediografa Kelly Masterson – in cui si esprime un’idea di cinema “civile” di forte spessore etico: un cinema d’altri tempi. Come accade in...
Eric-Emmanuel Schmitt – qui alla sua prima regia cinematografica – è autore di numerosi romanzi, testi teatrali, sceneggiature per la televisione. Conosce assai bene, dunque, le tecniche e gli artifici del racconto. Può forse sorprendere allora che un film come Lezioni di felicità esibisca un impianto narrativo di esile...