Home La porta aperta dell’orizzonte – Mirella Muià

La porta aperta dell'orizzonte - Mirella Muià

In questo libro Mirella Muià racconta, con parole che conoscono la via del cuore e che sanno emozionare, il suo straordinario percorso di vita…

 15,00

Mirella Muià vive ormai da anni in Calabria e dalla sua finestra vede gli uliveti baciati dal sole e l’azzurro splendente del mare Ionio. Vi è ritornata dopo un lungo e complesso viaggio sui sentieri della vita.
Ha incontrato volti, ha vissuto gioie e sofferenze e ha imparato tante cose e tante altre ne ha insegnate.
In questo libro è lei stessa a raccontare, con parole che conoscono la via del cuore e che sanno emozionare, il suo straordinario percorso di vita...
È una storia fatta di passaggi attraverso porte che a volte si socchiudono senza far rumore e altre volte si aprono all’improvviso lasciando intravedere un paesaggio nuovo.
Affascinati dal racconto che l’autrice fa del suo vissuto, è facile scoprire che La porta aperta dell’orizzonte non è solo la storia di una donna che ha saputo fare scelte coraggiose e che senza timore si è posta domande che spesso hanno trovato risposte nel volto e nel cuore degli altri, ma è anche un invito per tutti a mettersi in viaggio verso se stessi per ricercare il vero senso della propria vita.

Informazioni aggiuntive

Editore:

Bit Culturali

Lingua:

Italiano

Copertina:

flessibile

Pagine:

160

ISBN:

9788894679700

Dimensioni:

14,8 x 1,1 x 21 cm

Anno di pubblicazione

2022

Area tematica

Biografie

Mirella Muià

Mirella Muià è nata a Siderno (RC) nel 1947. Emigrata a Genova con i suoi genitori nel 1951, nel capoluogo ligure si è laureata in Lingue e letterature straniere. Nel gennaio del ‘71 è partita per Parigi, dove alla Sorbona, dopo aver conseguito il dottorato in Letteratura tedesca, si è dedicata alla ricerca fino al 1989. In Francia ha pubblicato due libri in versi, La toile ed Empédocle, e il romanzo Portrait de père inconnu. Nel 1989 ha lasciato la capitale francese per ritornare in Calabria, a Cosenza. Dopo 12 anni si è trasferita a Gerace (RC), dove attualmente vive in un antico eremo oggi chiamato “Eremo dell’Unità”.