Una città possibile. Architetture di Ivan Leonidov

0

I.I. Leonidov, Istituto di Biblioteconomia V.I. Lenin sulle colline Lenin (Istituto Lenin), Mosca 1927 - Progetto di laurea di I.I. Leonidov al VKhUTEMAS (Relatore A.A. Vesnin) - Ricostruzione virtuale e fotomontaggio nel panorama della città odierna del progetto di I.I. Leonidov dell’Istituto LeninNell’ambito della Festa per l’Architettura – IV Edizione, la Triennale di Milano presenta la mostra Una città possibile. Architetture di Ivan Leonidov, che rimarrà aperta al pubblico fino all’8 luglio 2007.
La mostra si propone di restituire in una panoramica di opere selezionate l’immagine della “città di Leonidov” seguendo due prospettive parallele.

Da una parte un’indagine volta a verificare attraverso la contestualizzazione delle sue opere nella Mosca degli anni ’20, nonché nella Mosca contemporanea, il rapporto tra le forme dell’architettura e la trasformazione del paesaggio urbano, dall’altra un’indagine puntuale sulle sue tipologie innovative restituita attraverso modelli plastici.

La mostra raccoglie 12 modelli plastici, 3 ricostruzioni virtuali, 6 video animazioni e circa 30 pannelli che documentano l’idea di città futura sviluppata da Leonino tra gli anni ’20 e ’30, elaborati in una ricerca consorziata tra Dipartimento di Progettazione dell’architettura e Facoltà di Architettura Civile del Politecnico di Milano, Moskovskij Arkhitekturnij Institut, e Mosproekt 2 Laboratorio 20, Facoltà di Architettura del TU-Delft, Dipartimento di Storia dell’architettura dell’Università di Stoccarda.

Narkomtjažprom (Commissariato Popolare dell’Industria pesante), Mosca 1934 - Progetto per un concorso - Ricostruzione virtuale e fotomontaggio nel panorama della città odierna del progetto di I.I. Leonidov per il Narkomtjažprom a MoscaLe ricostruzioni virtuali consistono in una serie di fotomontaggi di tre tra i più significativi progetti di Ivan Leonidov per Mosca inseriti in diverse viste di paesaggio della città. Tali ricostruzioni sono elaborate attraverso l’impiego di tecniche e strumentazioni attualmente in uso da parte degli uffici tecnici competenti (Mosproekt 2 – Laboratorio 20) per l’Analisi dell’impatto visuale di opere di nuova realizzazione. Le video animazioni restituiscono il contesto storico, dei concorsi, dei dibattiti e del confronto internazionale sul tema della città moderna, nel quale le proposte di Leonidov hanno preso forma.

Il progetto di allestimento, curato da Sabrina Greco e Maurizio Meriggi, è esso stesso un modello, in scala 1:30, della città lineare di Magnitogorsk i cui volumi fungono da basi per la collocazione dei modelli in mostra.

Il catalogo, dal titolo Una città possibile. Architetture di Ivan Leonidov 1926-1934, pubblicato in occasione della mostra, è edito da Electa e restituisce attraverso saggi critici le ricerche universitarie prodotte dalle sedi consorziate e le immagini dei modelli e delle ricostruzioni, accompagnate da un album di ridisegni.

Comments are closed.