Enologica 2007

0

Logo EnologicaA Faenza (RA), presso il Centro Fieristico Provinciale, dal 16 al 18 novembre 2007 è possibile partecipare ad Enologica: evento finalizzato alla valorizzazione dell’enogastronomia tipica dell’Emilia Romagna.
A dare vita alla manifestazione, che quest’anno si presenta completamente rinnovata rispetto alla precedente edizione, sono, appunto, le migliori cantine e i piccoli artigiani di prodotti tipici.

Enologica 2007 abbandona la dimensione di “fiera” e si delinea come un vero e proprio evento enogastronomico, a partire dall’allestimento ma soprattutto nelle linee guida del progetto firmato da Giorgio Melandri – esperto di enogastronomia, appassionato scrittore e giornalista – che per conto di Faenza Fiere srl ha seguito anche tutta l’organizzazione.

All’evento partecipano ben 60 cantine e circa 80 piccoli artigiani. Oltre al vino, anche tartufi, funghi, miele, formaggi, salumi, marmellate, olii, ceramica, tele stampate, ecc.

Enologica - Prodotti tipiciA completamento della parte espositiva e di degustazione di vini e prodotti tipici, il nuovo progetto prevede anche un’area appositamente dedicata alla ristorazione dove si possono gustare delle tradizionalissime tagliatelle, i cappelletti faentini e la piadina romagnola con i formaggi della comunità di San Patrignano, il culatello dell’Antica Ardenga,  il prosciutto di Mora Romagnola prodotto dal COPAF di Brisighella.

A gestire l’osteria di Enologica, sempre in funzione durante gli orari di apertura della manifestazione, è la Cooperativa Sociale Botteghe e Mestieri che produrrà in diretta tutta la pasta e la piadina e che sarà affiancata dall’Associazione Italiana Sommelier con un banco di vini acquistabili al calice e dallo spazio caffè gestito dalla collezione storica Enrico Maltoni.

E ancora il Cinema divino con proiezione di film a tema enogastromico e calici di vino in abbinamento (“Memorie d’acqua. Viaggio nella Valle del Po” e “Mondovino” sono le due pellicole prescelte) laboratori e incontri che puntano a portare a Faenza alcuni dei nomi più significativi fra giornalisti e operatori qualificati del settore.

Comments are closed.