Gian Carlo Fusco – La Legione straniera

0

Gian Carlo Fusco - La Legione straniera. Copertina del libroIl 10 marzo 1831 il re di Francia Luigi Filippo istituiva la Legione straniera. Il decreto stabiliva che la Legione dovesse operare esclusivamente fuori dal territorio nazionale. Uomini di ogni nazione assoldati, addestrati duramente, guidati da due principi ferrei: non abbandonare mai,nazione in nessun caso, compagni feriti sul campo; gettarsi nella mischia per primi, uscirne per ultimi.

Si trattava spesso di sbandati, fuoriusciti, gente con conti in sospeso con la giustizia, disposta a rischiare e a rifarsi una vita lontano dalla Francia. Istituita, di fatto, per soddisfare le ambizioni coloniali e militaristiche della borghesia francese, la Legione iniziò la sua attività in Algeria, partecipò alla guerra di Crimea, combatté a Solferino contro l’Austria, diventò celebre soprattutto durante la seconda guerra mondiale quando una brigata entrò a far parte delle Forze comandate dal generale De Gaulle.

In questo libro il gusto della narrazione si mescola al dato storico: Fusco descrive la vita dei battaglioni, ripercorre la fortuna del mito della Legione straniera al cinema, quando i produttori di Hollywood, con una serie di film ambientati nell’Africa occidentale, ne alimentavano la leggenda grazie anche ad attori come Gary Cooper, Marlene Dietrich, Jean Gabin. Anche la letteratura stendeva un velo di esotismo sul legionario: ci si rifugiava in
quel corpo scelto dopo un amore sfortunato, un dissesto economico, una perdita al gioco. Eppure, racconta Fusco, fino al 1939, prima cioè che “i criminali nazisti mettessero in ombra le carneficine di Tamerlano e Gengis Khan, gli uomini della Legione straniera restarono nel loro insieme la soldatesca più spietata e sanguinaria degli ultimi cento anni”. Tutta la loro storia, dal decreto del re Luigi Filippo in poi, non è che una catena di massacri, di atroci rappresaglie, di barbarie.

Una pagina di storia rivisitata dalla prepotente vena narrativa di Fusco.

Gian Carlo Fusco nato a La Spezia nel 1915, in guerra dal 1935, dopo la Liberazione diresse un locale notturno a Viareggio. Fu giornalista al “Secolo XIX”, “L’Europeo”, “L’Espresso”, “Il Giorno”. Di lui questa casa editrice ha pubblicato Le rose del ventennio, Guerra d’Albania, L’Italia al dente, Gli indesiderabili, La lunga marcia, A Roma con Bubù, Mussolini e le donne, Papa Giovanni.

Scheda libro

Autore: Gian Carlo Fusco
Titolo:
La Legione straniera
Editore: Sellerio
Collana
: La memoria
Prezzo:
€ 9,00
Pagine: 64
Anno:
2008

Comments are closed.