La Pittura Italiana del XIX secolo. Dal Neoclassicismo al Simbolismo – Mostra a Pavia

0

Filippo Palizzi Fanciulla sulla roccia a Sorrento, 1871 c. Olio su tela, 54,x79,5 cm Fondazione Internazionale Balzan, Milano

Dopo San Pietroburgo, arriva al Castello Visconteo di Pavia la grande mostra “La Pittura Italiana del XIX secolo. Dal Neoclassicismo al Simbolismo”, che resterà aperta al pubblico dall’11 febbraio al 9 aprile 2012.

In esposizione circa ottanta opere che sono in grado di testimoniare la ricchezza e la varietà dell’arte figurativa italiana del XIX secolo.
La mostra consente, infatti, di illustrare gli stili di un secolo e le tematiche predilette dal collezionismo e dal vivace mercato: dalle vedute e paesaggi che descrivono le meraviglie del Bel Paese, ai ritratti ambientati o scapigliati; dalle aneddotiche e sapide scene di genere, alle grandi rievocazioni allegoriche o di storia risorgimentale. Dà, inoltre, modo di evidenziare la personalità straordinaria di alcuni protagonisti della pittura italiana degni di stare alla pari con i più celebrati rappresentanti europei: da Appiani ad Hayez, da Piccio a Faruffini, da Morbelli a Fattori, da De Nittis a Segantini, da Pellizza a Zandomeneghi.

La mostra, curata da Susanna Zatti e Fernando Mazzocca, è accompagnata da un catalogo edito da Skira ed è promossa da Comune di Pavia-Musei Civici di Pavia, Associazione Pavia Città Internazionale dei Saperi, Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Museo Statale Ermitage in collaborazione con la Fondazione Ermitage Italia.

Per informazioni: www.museicivici.pavia.it/ottocento

Comments are closed.