Jole Veneziani. Alta moda e società a Milano

0
Alfa Romeo, 1957-1958, Archivio Veneziani - Fondazione Bano

Alfa Romeo, 1957-1958, Archivio Veneziani – Fondazione Bano

Villa Necchi Campiglio a Milano, la casa museo di proprietà del FAIFondo Ambiente Italiano, ospita una mostra che rievoca la storia di Jole Veneziani, protagonista della creazione, negli anni Cinquanta e Sessanta, dell’Alta moda italiana e pioniera dell’affermazione del Made in Italy nel mondo, nonché figura di primo piano della rinascita postbellica di Milano.

L’esposizione, curata da Fernando Mazzocca,  presenta abiti d’epoca, bozzetti e fotografie, oltre a filmati, documenti, oggetti di sartoria, scelti tra gli oltre 15.000 pezzi dell’Archivio Veneziani, acquisito nei primi anni Ottanta dalla fondazione padovana.

L’allestimento è stato pensato per far dialogare in modo armonico le creazioni di Jole Veneziani con i ricchi ambienti di Villa Necchi Campiglio, combinando la storia della moda e del costume, con quella della Milano del Novecento.

Il visitatore verrà condotto sulle tracce della storia della stilista, attraverso un’accurata selezione di bozzetti originali, le testimonianze delle personalità che l’hanno incontrata, le copertine delle riviste che hanno immortalato lei e i suoi vestiti, i riconoscimenti ottenuti a livello nazionale e internazionale.

E ancora le fotografie della famiglia Veneziani, delle sfilate tenute in tutto il mondo e delle modelle celebri.

Verranno, inoltre, approfonditi alcuni momenti particolarmente significativi della sua carriera, come la consulenza per l’Alfa Romeo, per la quale studiò, sul modello delle case automobilistiche americane, carrozzerie e interni, realizzati a colori vivaci, o come il prestigioso incarico di “infiorare” la Scala per la prima del 7 dicembre, dove molte partecipanti andarono vestite proprio con i suoi magnifici abiti.

Non manca l’incontro con il cinema, il teatro e la televisione con un’apposita area nel percorso in cui verranno proiettati filmati d’epoca.

La mostra, aperta al pubblico dal 10 ottobre al 24 novembre 2013,  è accompagnata da un album basato sulle foto d’epoca edito da Marsilio editori.

Comments are closed.