Jess Glynne, “I Cry When I Laugh” è il suo album d’esordio

0

Jess GlynneJess Glynne, dopo essere entrata nella storia della classifica singoli UK, risultando la prima artista femminile che ha realizzato ben cinque numeri uno nei singoli in soli 18 mesi, esordisce al numero uno degli album con ‘I Cry When I Laugh’ vendendo oltre  60000 copie in una settimana e raggiungendo il secondo miglior debutto di un album dall’inizio di un anno in Uk.

Dall’Inghilterra ora Jess Glynne è pronta a conquistare l’Italia dove il suo ‘I Cry When I Laugh’ è uscito venerdì 28 agosto 2015 su etichetta Atlantic Records, posizionandosi immediatamente nella Top10 di ITunes anche nel nostro Paese.
Jess sarà in Italia il prossimo 9 settembre 2015 e incontrerà i fans alla Mondadori di Piazza Duomo a Milano.

Quattro le canzoni che sono il cuore di ‘I Cry When I Laugh’ . ‘Hold My Hand’ è il brano che ha trasformato Jess da ‘frontwoman’ per alcune collaborazioni importanti (‘Rather Be’ su tutte, con Clean Bandit) a superstar. È un inno alla positività e alla comunione, scritto con Janeé “Jin Jin” Bennett. È anche la chiave per introdurre le altre tracce. ‘Don’t Be So Hard On Yourself’ parla di leggerezza, di come “disegnare” un sorriso, mentre  ‘Gave Me Something’ parla di trasformazione, dell’aver sempre pensato di essere un certo tipo di ragazza e poi ritrovarsi ad esserne un’altra. ‘Take Me Home’, la traccia più lenta dell’album, parla dell’essere capace di rielaborare i momenti tristi. E, infine, Jess si è concessa una ballad.
Una delle tracce di chiusura dell’album – ‘Saddest Vanilla’ – vede Jess duettare con la popstar inglese Emeli Sande, unico featuring dell’album.

Comments are closed.