domenica, Maggio 31, 2020
Home L'Italia nel mondo La collezione del MAXXI in mostra a Beirut

La collezione del MAXXI in mostra a Beirut

 Remo Salvadori, La stanza dei verticali, 1995 – 2000, MAXXI  Museo naziona - Mostra a Beirutle delle arti del XXI secolo, Donazione Roberto Lombardi e Filippo Massimo Lancellotti, Foto Agostino Osio, Courtesy Fondazione MAXXI
Remo Salvadori, La stanza dei verticali, 1995 – 2000, MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Donazione Roberto Lombardi e Filippo Massimo Lancellotti, Foto Agostino Osio, Courtesy Fondazione MAXXI

Classic Reloaded. Mediterranea è il titolo della mostra che dal 29 giugno al 2 settembre 2018 porta al Villa Audi – Mosaic Museum di Beirut una selezione di opere dalla collezione del MAXXI Arte e, a novembre, al Museo Nazionale del Bardo, a Tunisi.

L’esposizione, a cura di Bartolomeo Pietromarchi, vuole rappresentare, attraverso 20 opere di 13 artisti italiani dalla collezione del MAXXI in relazione agli spazi e alle opere di Villa Audi e del Bardo, la cultura del “mare che sta tra le terre”, quella autonomia culturale ma nello stesso tempo apertura all’altro, coesistenza tra popoli, rapporto tra locale e globale, che da sempre caratterizza le nazioni del Mediterraneo.

Le opere dialogheranno, a Beirut, con gli splendidi mosaici romani del II-VI secolo d.C di Villa Audi e, a Tunisi, con le architetture e le decorazioni ornamentali del Petit Palais, al Museo Bardo.
Ecco allora che diventa chiara la citazione della tradizione bizantina del fondo oro di Senza Titolo di Gino De Dominicis, o il riferimento ironico alla mitologia romana di Lapsus Lupus di Luigi Ontani.
L’installazione di Remo Salvadori La stanza dei verticali, con l’utilizzo del rame e il riferimento ai concetti fondamentali della geometria, ci riporta all’architettura classica, mentre nelle sculture di Bruna Esposito, in marmo policromo e scope di bambù, si mescolano dimensione domestica e architettonica.
Con i suoi scatti Mimmo Jodice rilegge e fa riprendere vita a sculture, dipinti e mosaici di epoca classica, mentre Flavio Favelli con il collage di tappeti di diversa provenienza che compone Fiori Persiani, riproduce quella cultura di dialogo e d’incontro parte dell’identità mediterranea.

E ancora le ceramiche di Salvatore Arancio ci riportano a tradizioni popolari autoctone con richiami arcaici e mitologici, le opere di Sabrina Mezzaqui si riferiscono a una cultura millenaria di altissima qualità artigianale, la pratica del ricamo e del ritaglio, che dialoga perfettamente con le decorazioni moresche. A un’estetica aniconica e ornamentale di matrice arabo-musulmana si rifà Icosaedro di Pietro Ruffo, mentre le composizioni di Luca Trevisani s’interrogano sulla presenza e sull’assenza, la fragilità e l’equilibrio, binomi sui quali si fonda la scultura classica.

A concludere il percorso un’opera di Liliana Moro: il suono del canto di un uccello fischiato dall’artista stessa, che fa da contraltare ai motivi ornamentali delle sale; accanto a questa due lavori che ci riportano al culto dei morti, alle sepolture, agli ipogei: Mother, il fachiro sottoterra di Maurizio Cattelan e Porta addormita di Enzo Cucchi, un quadro scultura con grappoli di teschi, opere capaci di catturare la nostra attenzione e condurci oltre la soglia.

Il progetto fa parte del programma culturale che il MAECI – Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale – realizza nel 2018 nei Paesi dell’area del Medio Oriente e del Nord Africa, Italia, Culture, Mediterraneo e, a Beirut, è stata realizzata in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Libano, l’Istituto Italiano di Cultura di Beirut e il Sursock Museum.

MUSICA

Un ballo in maschera di Verdi su Rai5

Rai Cultura propone venerdì 29 maggio 2020 alle ore 10.00 su Rai5 "Un ballo in maschera", melodramma...

“L’elisir d’amore” di Donizetti su Rai5

L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti - Photo Brescia e Amisano © Teatro alla Scala "L’elisir d’amore", il capolavoro...

TELEVISIONE

Giallo napoletano – Film su Rai Storia – La trama

Su Rai Storia, sabato 30 maggio 2020 alle ore 21.10, per il ciclo “Cinema Italia” va in...

Vivi e lascia vivere, su Rai Premium la replica dell’ultima puntata

L’ultima puntata della serie televisiva “Vivi e lascia vivere”, con Elena Sofia Ricci, andata in onda su...