Water di Deepa Mehta

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Manifesto film WaterFilm di forte impegno civile e di denuncia, vibrante atto d’accusa nei confronti di certe consuetudini e tradizioni religiose, le stesse che riducono la donna indiana a vittima sacrificale, Water ricorre a una drammaturgia didascalica e incolore, poco incisiva.

Nell’illustrare le peripezie della piccola Chuyia, una bambina di otto anni, sposata dai genitori con un uomo anziano e malato e poi, dopo la morte del marito, costretta a vivere in un ashram con altre vedove indù, Deepa Mehta opta per una narrazione lineare che mescola i toni della commedia con le accensioni e le situazioni tipiche del melodramma (bambini abbandonati, amori impossibili, agnizioni crudeli, implacabili scadenze del destino, nobili sacrifici…). Un melodramma che tuttavia manca di energia e appassiona poco.

Sicché il film, studiato, verrebbe proprio da credere, per rispondere alle attese delle grandi platee occidentali, non convince appieno. Soprattutto se messo a confronto, sul piano dei risultati espressivi, con un piccolo e misconosciuto capolavoro lirico come Antarjali jatra (Viaggio nell’aldilà, 1988) di Gotham Ghose (presentato a suo tempo al festival di Cannes, da noi lo si è visto solo in televisione), altra pellicola a tesi che però, senza nulla concedere alla retorica dei buoni sentimenti, aveva saputo declinare con ben altra efficacia e intensità emozionale una questione per molti versi affine (là si narrava di una giovane vedova che veniva indotta a immolarsi sul rogo accanto al corpo del marito).

Nicola Rossello

Scheda film

Titolo: Water
Regia: Deepa Mehta
Cast: Lisa Ray, John Abraham, Seema Biswas, Kulbhushan Kharbanda, Waheeda Rehman, Raghuvir Yadav, Vinay Pathak, Rishma Malik
Durata: 114 minuti
Genere: Drammatico
Distribuzione: Videa-CDE, Warner Bros
Data di uscita in Italia: Ottobre 2006

Share.

Comments are closed.