Scatti al cuore di Giuliana Traverso

Mostra fotografica di Giuliana Traverso Scatti al cuoreA Genova, a Palazzo Rosso – Musei di Strada Nuova -, nello spazio espositivo dell’Auditorium, dal 22 giugno al 23 settembre 2007, si svogerà la mostra fotografica Scatti al cuore di Giuliana Traverso. Un suggestivo viaggio nelle pieghe del nostro inconscio attraverso centinaia di scatti fotografici, organizzati con ritmo serrato e incalzante sopra sei pannelli di grandi dimensioni ed esaltati da improvvisi ingrandimenti.

Una meditazione, logica ed emozionale a un tempo, sopra i grandi temi della nascita e della sofferenza, e sul mistero della morte, condotta senza retorica, ma con elegante acutezza, e pure un pizzico di ironia, da una maestra della fotografia italiana.

La mostra si inserisce nell’ambito di Genova Fotografia, un progetto, organizzato dal Centro di Documentazione per la Storia, l’Arte e l’Immagine di Genova, per diffondere la cultura fotografica a Genova, che propone rassegne dedicate ai grandi maestri e ai grandi movimenti, nazionali e internazionali; offre spazi, opportunità e sostegno a fotografi, giovani e meno giovani, attivi sul territorio ligure o legati a esso ed un contatto per operatori e istituzioni che a diverso titolo si occupano di fotografia, intendendo porsi come un riferimento.


Giuliana Traverso, genovese di nascita, cittadina del mondo, ha affrontato tutti i grandi temi della fotografia moderna, il reportage, il ritratto, l’impegno sociale, il nudo, il reale, l’astratto, la ricerca tematica, scoprendo la fragilità, il dramma, la commedia, la scenografia che si compongono e si racchiudono nelle cose, nella vita di tutti i giorni, nei soggetti prescelti.
Questo suo patrimonio immenso si è trasformato in capacità d’insegnamento. Con il corso “Donna Fotografa“, creato nel 1968, ha dato un sostanziale impulso alla creatività femminile, formando negli anni migliaia di professioniste e di fotografe amatoriali. Il corso ha avuto un successo straordinario: dal 1979 è stato istituito anche a Milano per venticinque anni ed è a tutt’oggi una pietra miliare e un’isola a sé nell’ormai vasto panorama dei tanti percorsi formativi legati alla fotografia.
Nel 2003 ha deciso di offrire i suoi forti stimoli e le sue “dolci provocazioni” anche all’universo maschile: il corso “Il Galateo della Fotografia” è stato un altro successo.
L’interesse costante riscosso dai suoi corsi l’ha portata a tenere seminari e workshops in Italia e all’estero; restano memorabili le sue presenze ad Arles, Bolzano, Cetraro, Genova, Milano, Roma, Savignano, Scanno, Torino, Trento, Venezia e in molte altre città.
Ha ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti e le sue fotografie sono state inserite nelle più importanti collezioni internazionali.