Artissima Fumetto

GIPI - AutoritrattoArtissima Fumetto (dal 6 al 18 novembre 2007 – Palazzo Birago di Borgaro, Torino) è un nuovo progetto satellite di Artissima 14 che si propone di indagare l’affascinante mondo dei fumetti. A inaugurarlo, la mostra dal titolo GIPI Appunti per una storia a cura di Daniele Ratti e Sergio Pignatone.
La mostra è dedicata al disegnatore italiano GIPI, nome d’arte di Gianni Pacinotti, attualmente considerato una delle personalità più rilevanti del panorama a livello mondiale.

Nato come illustratore e disegnatore satirico, l’artista toscano si è a poco a poco avvicinato al disegno come narrazione realizzando racconti illustrati e storie a fumetti, oltre a cortometraggi in video e in animazione.

Quella di GIPI è un’arte a cavallo tra disegno e letteratura. Il suo lavoro si inserisce infatti nel contesto della cosiddetta graphic novel, una nuova forma di espressione tenuta a battesimo a metà degli anni Ottanta da pubblicazioni come Maus.

GIPI - TavoleGIPI si afferma in Italia grazie alla dinamica casa editrice bolognese Coconino Press. La sua prima opera monografica dal titolo Esterno Notte che raccoglie cinque storie brevi, viene pubblicata nel 2003 e vince il premio Micheluzzi e il Gran Premio Romics nel 2004. Da quel momento ogni sua produzione autoriale viene riscontrata da premi prestigiosi, come il miglior libro al Festival di Angôuleme e altri importanti contesti fumettistici in Francia, Germania ed Italia.

Artissima Fumetto è un’occasione per gli appassionati di arte di scoprire nuovi e attualissimi linguaggi espressivi e per coinvolgere in un evento dedicato all’arte contemporanea qual è Artissima un pubblico diverso e più articolato. La mostra dedicata a GIPI aggiunge indubbio interesse e qualità a una straordinaria settimana torinese dedicata alle arti contemporanee.

Partner dell’iniziativa è la Camera di commercio di Torino che ospita il percorso antologico nelle storiche sale di Palazzo Birago, sede istituzionale dell’ente e autentico esempio di barocco juvarriano a Torino, un gioiello architettonico aperto, per l’occasione, alla città e al grande pubblico.