Artissima Volume

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Ryan Trecartin and Lizzie Fitch: I-BE AREA, 2007, Video, colour, sound. Courtesy Elizabeth Dee, New YorkTra le novità di Artissima 14, la fiera internazionale d’arte contemporanea che si svolge a Torino dal 9 all’11 novembre 2007, figura Artissima Volume, sezione dedicata interamente alla musica, a cura di Nero Magazine.
Per la prima volta in Italia, in un contesto fieristico dedicato alle arti visive, alcuni tra i musicisti più apprezzati del panorama contemporaneo si esibiranno in location non convenzionali.

Attraverso una serie di performance dal vivo, questo progetto vuole mettere in evidenza i nessi, le suggestioni e le influenze tra le arti visive e la musica. Questo controverso rapporto è definito infatti da un andamento discontinuo, da una serie di diramazioni e di innesti spontanei sulle quali Artissima Volume intende costruire il proprio “scheletro”.

Artissima Volume non è quindi un normale festival, ma un momento di confronto fra l’immaginario musicale e quello delle arti visive. Una serie di progetti che, in modi differenti e senza legami didascalici, definiscono un panorama eterogeneo e in continuo movimento: live set che interpretano spazi architettonici, esibizioni che sono vere e proprie performance, artisti che hanno una ‘seconda vita’ in ambito musicale. Accanto a tutto ciò le location assumono un valore determinante: ogni contesto è stato scelto in base alle esigenze musicali, acustiche, ma anche logistiche, storiche e sociali.

Il programma di Artissima Volume si sviluppa nell’arco di tre giorni in tre diverse location.

Si inizia giovedì 8, in occasione dell’inaugurazione ufficiale della Fiera, con una prestigiosa incursione musicale. Merzbow, uno dei maggiori esponenti del noise mondiale, si esibirà in un live set pensato appositamente per gli spazi della spettacolare rampa del Lingotto. Il concerto sarà preceduto da una performance di Valerio Tricoli.

Il giorno seguente, venerdì 9, una serata di concerti e dj set al Circolo Esperia. Concept della serata è quello di “solo performance”, ossia di live eseguiti da solisti. Andrea Belfi, Laura Gibson e V/Vm saranno i protagonisti di questa “solo night”. A seguire l’esclusivo dj set di Christian Zingales.

Sabato 10, durante la notte torinese delle arti contemporanee, la serata di chiusura con il concerto dei Sunny Day Sets Fire e di Mathew Sawyer & The Ghosts nel suggestivo atrio di Palazzo Madama.

La notte si concluderà con un grande evento musicale, in collaborazione con club to club con la partecipazione di Jeff Mills e Troy Pierce, fra i nomi di punta del djing mondiale.

Share.

Comments are closed.