Onora il padre e la madre

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Locandina del film Onora il padre e la madreOnora il padre e la madre è sorretto da una sceneggiatura robusta, di aspra, inusitata durezza, uno script – ideato dallo stesso Sidney Lumet e rifinito dalla commediografa Kelly Masterson – in cui si esprime un’idea di cinema “civile” di forte spessore etico: un cinema d’altri tempi.

Come accade in certe pellicole di Woody Allen, anche Lumet si interroga qui sul venir meno delle responsabilità morali nell’individuo, sull’incapacità di distinguere il bene dal male, l’innocenza dalla colpa. Nello stesso tempo, il regista getta uno sguardo amaro e risentito sul Immagine tratta dal film “Onora il padre e la madre”groviglio di tensioni segrete e sordi rancori, frustrazioni, inconfessati desideri di rivalsa, inganni e tradimenti di cui sono intessute le relazioni di una comunità familiare malata.

La perdita dei valori e dei freni morali, l’emergere di oscuri conflitti e sensi di colpa all’interno dei legami parentali sospingono i personaggi del film entro una spirale tragica, un meccanismo ineluttabile e devastante che, sfuggito di mano a chi si era illuso di poterlo governare a suo vantaggio, verrà a innescare un crescendo implacabile di abiezione e di orrore da cui gli stessi vincoli di sangue non saranno risparmiati.

Lumet opta per una macchina narrativa complessa, orchestrata da giochi a incastro, ripetuti mutamenti del punto di vista, flashback insistiti, tesi a gettare una luce ambigua su un Immagine tratta dal film “Onora il padre e la madre”racconto che, giunto alla sua fosca conclusione, conserva pur tuttavia qualcosa di opaco e di sfuggente.

Il film è girato in uno stile secco, di sobria intensità, a cui corrisponde una fotografia volutamente sciatta, ruvida, quasi trascurata (Lumet, classe 1924, una lunga carriera alle spalle, non aspira qui certo a esprimersi in bello stile…). Eccellenti gli interpreti nel restituire ai personaggi quel senso di impaccio, di fatica, di smarrimento con cui si traduce l’incapacità di misurarsi con le incombenze del destino.

Nicola Rossello

Scheda film
Titolo: Onora il padre e la madre
Regia: Sidney Lumet
Cast: Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke, Albert Finney, Marisa Tomei, Paul Butler, Jack Fitz, Natalie Gold, Arija Bareikis, Amy Ryan
Durata: 1h e 57′
Genere: Thriller
Distribuzione: Medusa
Data di uscita in Italia: 17 Marzo 2008

Sinossi
Due fratelli, Andy e Hank, vivono serie difficoltà economiche. Il maggiore, Andy, escogita un piano: svaligiare la gioielleria dei loro genitori durante il turno di una anziana e indifesa signora. Il piano è perfetto. Venderanno la refurtiva ad un ricettatore e allo stesso tempo i genitori riceveranno indietro il valore dei preziosi sottratti da parte dell’assicurazione.
Ma quella che doveva essere una semplice operazione senza pistole né violenza va storta nel momento in cui Bobby, il ladruncolo ingaggiato per dare una mano nella rapina, cambia le carte in tavola.

Share.

Comments are closed.