Festa Europea della Musica

Festa della MusicaUn ricco programma di eventi caratterizzerà anche quest’anno la Festa Europea della Musica che si terrà il 21 giugno 2008, giorno del solstizio d’estate. È uno degli appuntamenti europei più importanti in tema di cultura e spettacolo, creato per coniugare musica e arte, linguaggi universali per eccellenza, capaci di superare ogni barriera linguistica.

Nata in Francia nel 1982, la manifestazione ha assunto dal 1995 un carattere internazionale coinvolgendo contemporaneamente, ad oggi, più di 60 città europee. In Italia, dal 1999, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso il suo alto patrocinio alla manifestazione riconoscendone ufficialmente l’interesse pubblico e l’importante valenza culturale.

Con lo slogan “MusicArte” il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in collaborazione con la Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica del MIUR, partecipa anche quest’anno all’evento, organizzando e promuovendo concerti ospitati in luoghi della cultura e dell’arte di cui i cittadini potranno fruire gratuitamente.

Il Ministero partecipa a questa manifestazione per il terzo anno consecutivo registrando un crescente interesse da parte dei cittadini verso l’iniziativa, testimoniato da un incremento esponenziale di manifestazioni proposte.

Gli eventi sono stati organizzati dagli Istituti centrali e territoriali – archivi, biblioteche, musei, siti monumentali – coordinati dalla Direzione Generale per il bilancio e la programmazione economica, la promozione, la qualità e la standardizzazione delle procedure con la collaborazione della Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo, delle Associazioni musicali e degli Enti che hanno aderito all’iniziativa. Alla manifestazione danno il loro contributo anche l’ ANCI – Associazione Nazionale Comuni italiani, l’UPI – Unione Province d’Italia, che hanno messo a disposizione i loro canali istituzionali di comunicazione. Con l’AIPFM – Associazione Italiana Promozione Festa della Musica è stata, invece, avviata una collaborazione operativa per l’organizzazione degli eventi.
Protocolli d’intesa per le agevolazioni di competenza, sono stati firmati con ENPALS e SIAE.

Il fittissimo calendario degli appuntamenti abbraccia l’intero territorio nazionale con iniziative che coinvolgono musicisti di fama internazionale e giovani talenti, con repertori eterogenei spazianti dalla musica antica e classica alle moderne elaborazioni di jazz, pop e rock.

I concerti sono opportunamente integrati da mostre, visite guidate, video proiezioni che ampliano l’offerta culturale e la valorizzazione del territorio. Un’occasione unica, quindi, per godere gratuitamente di musica di grande qualità, nel contesto di cornici suggestive, e vivere momenti indimenticabili attraverso una lettura diversa ed ancora più stimolante del patrimonio monumentale italiano.

Il 20 giugno, organizzati direttamente dalla Direzione Generale per il Bilancio e la Programmazione Economica, la Promozione, la Qualità e la Standardizzazione delle Procedure, sono previsti, a Roma, 3 grandi concerti: presso la Villa dei Quintili l’Orchestra a plettro del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, in collaborazione con il MIUR, Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coereutica, propone il concerto “Napoli: suoni e colori del Mediterraneo”; al Museo Nazionale di Palazzo Massimo la Fondazione Adkins Chiti presenta “Controcanto – Donne in Jazz”; la Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini, nella Sala Pietro Da Cortona, ospita il concerto di musica classica eseguito dall’Orchestra Le Muse.

Il programma degli eventi è pubblicato sul sito istituzionale del MiBAC: www.beniculturali.it