Gardenal. Racconti di viaggio, progetti di città

Ciò che resta del fuoco, 2007, pittura su tavola e lamiera, diametro cm 55Rimane aperta al pubblico dal 21 marzo al 10 maggio 2009 a Venezia, Ca’ Pesaro – Galleria internazionale d’Arte moderna, la mostra Gardenal. Racconti di viaggio, progetti di città.
L’esposizione presenta una sessantina tra dipinti, installazioni, performance e progetti di arte pubblica, frutto degli ultimi dieci anni di lavoro dell’artista mestrino Luigi Gardenal.

Organizzata dal Centro Culturale Candiani, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, la mostra è suddivisa in tre sezioni: Progetti di città, Racconti di viaggio, Afghan Visa.

L’esposizione è accompagnata da un catalogo a cura di Toni Toniato, con testi del curatore, di Gianfranco Bettin, Massimo Donà e Maurizio Dianese.

Luigi Gardenal nasce nel 1950 a Mestre, dove risiede. Allievo di Virgilio Guidi e Giuseppe Marchiori, intraprende giovanissimo la carriera artistica, formandosi a diretto contatto con i maestri della pittura moderna veneziana da Guidi a Vedova, da Deluigi a Santomaso. Si dedica alla pittura, all’incisione, alla grafica, al design urbano, alla realizzazione di installazioni ambientali e performance multimediali e realizza eventi artistici che pongono in relazione diversi ambiti disciplinari e diversi linguaggi. In quarant’anni di attività gli sono state dedicate importanti mostre personali in Italia e all’estero.