Concerti Segreti a Villa Giulini

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“Il Violino Romantico” è il titolo della serata di musica classica che si terrà  venerdì 3 luglio a Villa Giulini (Lazzago, CO) e che avrà per protagonisti i musicisti Daniel Moos (pianoforte) e Barbara Ciannamea (violino).
Il programma prevede musiche di F. Kreisler, J. Brahms, E. Elgar, J. Massenet, M. De Falla, P. De Sarasate e V. Monti.

Il concerto, inserito nell’ambito della stagione musicale “Concerti Segreti”, si terrà nel parco di Villa Giulini, una grande cornice naturalistica che conserva l’antico impianto barocco a stanze territoriali, un giardino all’italiana e uno all’inglese.
Cuore della tenuta è l’antico borgo formato dal nucleo storico di Lazzago, la villa seicentesca con l’annesso giardino formale. La tenuta, un tempo di proprietà della famiglia Erba Odescalchi, nel 1836 è divenuta di proprietà della famiglia Giulini di Giulino, che tuttora se ne prende cura.
Il parco di Villa Giulini fa parte del circuito Grandi Giardini Italiani.

GLI ARTISTI

Barbara Ciannamea ha iniziato lo studio del  violino a sei anni. Allieva del Prof. Tamas Major, si è diplomata presso il Conservatorio “G. Verdi” di  Milano. Si è perfezionata con maestri come Accardo, Gulli, Ricci, Vernikov, Münch. Nel 1997 le viene assegnato il premio “Stradivari” dalla Fondazione Habisreutinger e riceve il Violino “Stradivari Aurea 1715” per un anno. Esegue regolarmente concerti in Svizzera, Francia ed in Italia quale solista. Dal 2000 è membro dell’ O.S.I. (Orchestra della Svizzera Italiana). Ha vinto 13 primi premi in importanti concorsi internazionali. Suona un violino Carlo Giuseppe Testore della Fondazione del 1710 messo a disposizione dalla Fondazione Pro Canale di Milano.

Daniel Moos, pianista e produttore, si è diplomato sotto la guida di Nora Dallo. Ha studiato presso la Hochschule di Zurigo con Irwin Gage e a Vienna con il Prof. K. Oesterreicher, Kalmar, Weil e Yjuasa per la direzione d’orchestra. Nel 1990 è stato premiato al Concorso “Orpheus Konzerte ” di Zurigo, nel 1991 al concorso “Zürcher Forum”. Dal 1992 al 1998 ha collaborato come pianista in più di 150 spettacoli presso l’Opera di Zurigo con grandi direttori come Santi, Viotti, Weikert, Honeck, De Burgos e von Dohnànyi. Dal 1992 ha prodotto dieci Live-CD, alcuni per il “Classics Open Air” di Soletta. Le sue più recenti incisioni sono nell’ambito barocco (“The Pearls of Baroque” incisa al castello di Rapperswil nel 2005). Nel 2006 crea “I virtuosi di Milano”, una formazione con  solisti di fama internazionale. È direttore artistico in varie stagioni concertistiche in Svizzera.

Share.

Comments are closed.