Mostra / Chiasmage di Jiří Kolář

Jiří Kolář, chiasmage su oggetto, cm 10 x 23,5 x 16,5La Galleria Melesi di Lecco, dal 20 marzo al 5 giugno 2010, presenta la mostra monotematica Chiasmage di Jiří Kolář.
Il chiasmage è costituito da numerosi frammenti strappati o tagliati di testi o immagini che Kolář trae dalle fonti più svariate: pagine del Larousse, della Bibbia, del Corano, tabelle di orari ferroviari, atlanti stellari, carte musicali… e ancora testi in caratteri latini, ebraici, gotici, arabi, ideogrammi cinesi, ecc. Tali brandelli sono poi ricomposti in fitti meandri di forme geometriche, cerchi concentrici, tracciati a spirale o configurazioni più irregolari. Lacerati in minuscoli pezzi, i testi perdono il loro valore semantico, intrecciandosi in una diversa orditura, puramente figurativa e non verbale.

Jiří Kolář è stato dagli anni Quaranta uno dei protagonisti della poesia visiva, ma la sua arte è legata in particolare alle infinite possibilità del collage, al superamento della bidimensionalità come valore tradizionale della pittura. Geniale autodidatta, il suo discorso figurativo ha preso spunto dai principi da lui scoperti in poesia, tradotti in modo molto originale nei suoi collages. Kolář ne fece una vera e propria scienza, elencando metodologicamente le 108 diverse tecniche di collage utilizzate e inventate nel suo Dizionario dei Metodi.

La selezione di una cinquantina di chiasmage proposti in mostra illustra l’applicazione di questa tecnica lungo tutto il suo iter creativo e consente un approccio esaustivo a questa sua tecnica e alla sua poetica in generale.

Accompagna la mostra un catalogo in cui sono proposti testi dell’artista pubblicati per la prima volta in italiano.