Codici segreti, mostra antologica di Battista Luraschi

Battista Luraschi, Adelmo con Irene, 2005-2009,carta e dorsini in PVC, cm 200 x 200 x 45Villa Calvi di Cantù ospita dal 17 gennaio al 20 marzo 2010, all’interno della rassegna biennale CANTÙARTE organizzata dall’Associazione Amici dei Musei in collaborazione con il Comune di Cantù, una esposizione antologica di Battista Luraschi dal titolo Codici segreti.  La mostra propone una scelta di lavori ( con oltre 100 pezzi ) realizzati dal 1973 ad oggi.

Luraschi ha iniziato il suo percorso agli inizi degli anni Settanta – dopo essersi diplomato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera – con una serie di ricerche di matrice astratto-geometrica, per poi proseguire con progetti più liberi, superando le rigide separazioni delle categorie artistiche, sconfinando nell’illustrazione, nel design, nel progetto architettonico, nell’oggetto. Ha partecipato all’esperienza dei “Nuovi Futuristi” milanesi esponendo in mostre personali e collettive in Italia e all’Estero.

Accompagna l’esposizione un catalogo edito per l’occasione da La Vita Felice di Milano, con un testo introduttivo di Renato Barilli.