Mefistofele di Arrigo Boito al Teatro dell’Opera di Roma

Al Teatro dell’Opera di Roma dal 16 al 23 marzo 2010 torna, dopo molti anni di assenza, Mefistofele, opera in un prologo, quattro atti e un epilogo di Arrigo Boito. Il nuovo allestimento è ispirato ai bozzetti originali che Camillo Parravicini creò per il Teatro Reale dell’Opera.

Maestro concertatore e direttore è Renato Palumbo, maestro del coro Andrea Giorgi, la regia è affidata a Filippo Crivelli, l’impianto scenico è di Andrea Miglio, i costumi di Anna Biagiotti, i video di Michele Della Cioppa, la coreografia di Gillian Whittingham e il disegno luci di Agostino Angelini.

Gli interpreti:
Mefistofele: Orlin Anastassov e Francesco Palmieri;
Faust
: Stuart Neill e Walter Fraccaro;
Margherita: Amarilli Nizza e Teresa Romano;
Marta: Chiara Chialli e Letizia Del Magro;
Wagner: Amedeo Moretti;
Elena: Amarilli Nizza e Anda-Louise Bogza;
Pantalis: Chiara Chialli e Letizia Del Magro;
Neréo: Maurizio Rossi e Luca Battagello.

L’Orchestra, il Coro e il Corpo di Ballo sono del Teatro dell’Opera di Roma. Partecipa allo spettacolo il Coro di Voci Bianche di Roma dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e del Teatro dell’Opera di Roma diretto da Josè Maria Sciutto.

Le rappresentazioni:
PRIMA Martedì 16 marzo 2010, ore 20.30 (turno A);
Mercoledì 17 marzo, ore 20.30 (fuori abb.);
Giovedì 18 marzo, ore 20.30 (turno B);
Venerdì 19 marzo, ore 20.30 (turno C);
Sabato 20 marzo, ore 18.00 (turno D);
Domenica 21 marzo, ore 16.30 (turno E);
Martedì 23 marzo, ore 20.30 (fuori abb.).