G. L. D’Andrea – Wunderkind. La rosa e i tre chiodi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Caius è il Wunderkind. È con questa rivelazione che la sua vita si è trasformata in un incubo e il velo che nascondeva il volto segreto di Parigi si è squarciato liberando le sue inquietanti creature: i Cambiavalute, esseri capaci di generare incantesimi sacrificando i propri ricordi; Bulywyf il licantropo, prigioniero di un supplizio che crudelmente è la sua salvezza; il Venditore, l’uomo la cui ambizione è pari solo alla deformità del suo corpo e che neppure un esercito di mani mozzate è riuscito a distogliere dal suo proposito di catturare Caius. Nei vicoli del Dent De Nuit, il quartiere di Parigi non segnato sulle mappe, si è scatenata una guerra di sangue e follia in cui Caius non può più fidarsi nemmeno di se stesso, perché quel sangue ora macchia anche le sue mani. In un mondo in cui l’innocenza è stata uccisa, l’unica via di salvezza è tornare al passato, all’origine delle cose. Ma l’infanzia del Dent De Nuit non serba cantilene né dolci sorrisi: è un viaggio oscuro che porta all’Architetto, il demone che l’ha progettato.

G. L. D’Andrea (Bolzano, 1979) con Mondadori ha pubblicato Wunderkind. Una lucida moneta d’argento (2008).

Scheda libro

Autore: G. L. D’Andrea
Titolo: Wunderkind. La rosa e i tre chiodi
Editore: Mondadori
Collana: I Grandi
Prezzo: € 17,00
Pagine: 256
Anno: 2010

Share.

Comments are closed.