Open Studios

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Da ottobre 2010 torna Open Studios, il progetto promosso e sostenuto dalla Regione Toscana, curato dal CCCS – Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, che prevede visite gratuite agli studi di artisti che operano e vivono nelle province di Firenze, Prato, Pistoia, cui si aggiungono, da quest’anno, Pisa e Siena.

Open Studios offre la possibilità di gettare uno sguardo sulla produzione artistica della Toscana, delineando un panorama differenziato di linguaggi che comprende pittura, scultura, fotografia, installazione, video, performance e ricerche in ambito musicale e sonoro.
Gli studi degli artisti, luoghi di lavoro privati e altrimenti inaccessibili, si aprono per avvicinare appassionati o semplici neofiti ai linguaggi che l’arte contemporanea propone.

Sono stati coinvolti nel progetto i seguenti artisti:
Firenze: Giacomo Costa, Luciana Majoni, Ongakuaw a.k.a. Andrea Ferrara, Olga Pavlenko, Robert Pettena;
Prato: Raffaele Di Vaia, Kinkaleri, Giovanni Ozzola, Stefano Tondo;
Pistoia: Andrea Lunardi, Addo Lodovico Trinci;
Pisa: Cristian Biasci, Ursula Ferrara, Andrea Santarlasci, Caterina Sbrana;
Siena: Francesco Carone, Bernardo Giorgi, Eugenia Vanni.

Le visite sono programmate secondo un calendario che copre 8 mesi, da ottobre 2010 a maggio 2011.
Una caratteristica di Open Studios è quella di porre attenzione al dialogo tra artisti e pubblico: i gruppi saranno accompagnati negli studi da mediatori d’arte, selezionati dopo un corso di formazione rivolto a diplomati all’Accademia di Belle Arti di Firenze e laureati e laureandi alla Facoltà di Lettere e Filosofia (indirizzo storico-artistico) dell’Università di Firenze e, da quest’anno, anche dell’Università di Pisa e di Siena.

Novità della seconda edizione di Open Studios sarà la collaborazione con l’ISIA di Firenze, la Mediateca Regionale Toscana e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa (Corso di laurea specialistica in Cinema, Teatro e Produzione multimediale) per il coinvolgimento di operatori video che documenteranno le esperienze con gli artisti. Il materiale audiovisivo prodotto, che testimonierà nel tempo l’evoluzione della creatività toscana, sarà indirizzato a diverse utenze, comprese scuole e Università per finalità didattiche.

Open Studios, curato dal Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, si tiene nell’ambito di toscanaincontemporanea 2010.

Share.

Comments are closed.