Paolo Coen – Il mercato dei quadri a Roma nel diciottesimo secolo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il binomio arte-denaro, oggi persino ovvio, esisteva anche in passato, sebbene attraverso forme e meccanismi in parte differenti. Tradizionalmente uno dei centri del mercato pittorico fu Roma, meta prediletta di artisti e viaggiatori provenienti da ogni parte del globo. Il libro ricostruisce questo complesso fenomeno individuando un momento chiave nel diciottesimo secolo, quando la città, anche sulla scia del Grand Tour, vede ancor più aumentare il suo peso nei sistemi artistici d’Europa.

The binomial art-money, nowadays even obvious, existed in the past as well, although through partially different forms and mechanisms. Traditionally one of the centres of the pictorial market was Rome, favourite destination of artists and travellers coming from every part of the globe. The book reconstructs this complex phenomenon by identifying a key moment in the eighteenth century when the city, also on the wake of the Grand Tour, sees its influence increasing within European artistic systems.

Scheda libro

Autore: Paolo Coen
Titolo: Il mercato dei quadri a Roma nel diciottesimo secolo. La domanda, l’offerta e la circolazione delle opere in un grande centro artistico europeo
Editore: Leo S. Olschki
Collana
: Biblioteca dell’«Archivum Romanicum» – Serie I: Storia, Letteratura, Paleografia, vol. 359
Prezzo: € 80,00
Pagine: lx-816
Anno:
2010

Share.

Comments are closed.