Alla Triennale di Milano la mostra “Brasilia. Un’utopia realizzata. 1960-2010″

Brasilia. Un'utopia realizzata 1960-2010, Foto Marcel Gautherot, Instituto Moreira SallesDal 12 novembre 2010 al 23 gennaio 2011 alla Triennale di Milano è possibile visitare la mostra Brasilia. Un’utopia realizzata. 1960-2010. L’esposizione è dedicata alla capitale brasiliana a 50 anni dalla sua realizzazione. La mostra si articola lungo un percorso cronologico, dall’epoca coloniale a oggi, affiancando a materiali tecnici e documenti storici, aneddoti, storie personali, oggetti e testimonianze della vita quotidiana nella città costruita nel deserto del Planalto.

I documenti, i disegni, i materiali fotografici e audio-video raccolti per la mostra costruiscono la tesi e il significato dell’esposizione: Brasilia è la realizzazione di una utopia a lungo inseguita, è una città-capitale realizzata in un solo coraggioso atto di fondazione, che oggi si presenta come una città giovane. La mostra, che si articola in quattro sezioni, apre il campo a una riflessione non solo su una stagione dell’architettura e dell’urbanistica, fortemente segnata dal Movimento Moderno, ma anche, più in generale sul rapporto tra gli spazi della città e la vita che li anima.

L’esposizione si avvale di materiali provenienti da numerosi Enti e Fondazioni brasiliani  e di contributi di importanti fotografi. Accanto a materiali documentari sulla città, la mostra prevede, inoltre, una interessante selezione musicale e di video d’epoca e attuali.

La mostra, a cura di Alessandro Balducci, Antonella Bruzzese, Remo Dorigati, Luigi Spinelli, è accompagnata da un catalogo edito da Electa.