Alessandro Defilippi – Danubio rosso

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Alessandro Defilippi, Danubio rosso - Copertina del libroAnno 378 dopo Cristo. I barbari, i Goti guidati dal temuto condottiero Fritrigerno, premono ai confini dell’Impero Romano. Per Valente, tormentato imperatore d’Oriente, si avvicina il momento di una decisione estrema: consentire ai Goti il passaggio del Danubio, ultima barriera naturale con l’Ovest, oppure affrontare il nemico sul campo. Per Batraz, il duro guerriero sarmata al comando della Guardia Pretoriana, la scelta è già presa: proteggere il suo Imperatore fino alla morte. Per Ertegul, potente cardinale del Cristianesimo in ascesa, la decisione è tra regno dei cieli e dominio degl’inferi. Così, nell’incombente tramonto di uno dei più grandi imperi della storia, troppe forze oscure tramano, congiurano, distruggono. Tra presagi nefasti e scontri sanguinari, tra tradimenti subdoli ed eroismi disperati, corpi e anime convergono ineluttabilmente verso lo scontro conclusivo: Adrianopoli, una battaglia feroce, una battaglia fatale per chi vi partecipò e per la storia dell’umanità.

Alessandro Defilippi, psicoanalista torinese, ha pubblicato le raccolte di racconti Una lunga consuetudine (1994) e Cuori bui, usanze ignote (2006), i romanzi Locus animae (1999), Angeli (2002), Le perdute tracce degli dei (2008) e Manca sempre una piccola cosa (2010). Ha collaborato alla sceneggiatura di Prendimi l’anima (2003) di Roberto Faenza.

Scheda libro

Autore: Gabriele Nissim
Titolo: La bontà insensata
Editore:
Mondadori
Collana:
Omnibus
Prezzo: € 19,50
Pagine: 384
Anno: 2011

Share.

Comments are closed.