HomeMusicaL'elisir d'amore di Donizetti al Teatro dell'Opera di Roma

L’elisir d’amore di Donizetti al Teatro dell’Opera di Roma

L'elisir d'amore

Venerdì 4 febbraio, alle 20.30, all’Opera di Roma va in scena “L’elisir d’amore“, una delle più amate e popolari opere di Gaetano Donizetti, con la direzione d’orchestra del Maestro Bruno Campanella. Nel cast Adriana Kucerovà (Adina), Saimir Pirgu (Nemorino), Fabio Maria Capitanucci (Belcore), Alex Esposito (Dulcamara).

- Advertisement -

La regia di questo nuovo allestimento è firmata da Ruggero Cappuccio, al suo debutto al Lirico capitolino. “L’opera di Donizetti è l’espressione musicale di quanto gli esseri umani non amino ciò che hanno, ma amano ciò che gli manca”, riassume così il regista e scrittore napoletano, la modernità dell’Elisir d’amore. Senza l’invenzione di un ostacolo l’oggetto del desiderio, la tensione verso di esso, non esisterebbero. “Tutta la storia della lirica – continua Cappuccio – può essere ricondotta ad una triade, un lui, una lei ed un impedimento”.

Nell’Elisir donizettiano è Adina a fungere da regista sentimentale; corteggiata da Nemorino, ella lo respinge, costringendolo a ricorrere, come nella storia di Tristano e Isotta, ad un filtro magico, che benché fasullo si rivelerà fatalmente efficace.

L’opera, gioiello del melodramma romantico, scritta in soli quattordici giorni, esordì a Milano, al Teatro della Cannobiana il 12 maggio 1832. Fu rappresentata al Teatro Costanzi ben 51 anni dopo, il 29 novembre 1883.

Dopo il debutto del 4 febbraio (ore 20,30) L’elisir d’amore sarà replicata domenica 6 febbraio (ore 16,30), sabato 12 febbraio (ore 18,00), martedì 15 febbraio (ore 20,30), giovedì 17 febbraio (ore 20,30), venerdì 18 febbraio (ore 20,30).

- Advertisement -
- Advertisement -

MOSTRE

- Advertisement -

LIBRI