Roma, Scuderie del Quirinale – Mostra dedicata a Lorenzo Lotto

Lorenzo Lotto, Il Trionfo della Castità, 1530: Roma, Galleria Pallavicini - Photoservice Electa/Anelli, Milano

È dedicata a Lorenzo Lotto (Venezia, 1480 – Loreto, 1556) la mostra monografica in programma a Roma alle Scuderie del Quirinale dal 2 marzo al 12 giugno 2011.
Tra le novità di questa importante esposizione, rispetto alle precedenti, la presenza anche di grandi pale d’altare tra le quali la Pala di San Nicola della chiesa dei Carmini, la celebre Elemosina di Sant’Antonio di Santi Giovanni e Paolo (entrambe a Venezia), il Polittico e la Trasfigurazione di Recanati, le pale di Quinto di Treviso e Asolo, la Pala di San Bernardino in Pignolo e la Trinità di Bergamo, il Polittico di Ponteranica.

Il percorso espositivo segue un criterio cronologico e stilistico. Il primo piano espositivo presenta le opere più specificamente devozionali, incluse, appunto, le grandi pale di altare provenienti dal Veneto, dalle Marche e dalla Lombardia. Negli spazi del secondo piano trovano posto le opere di carattere profano – su tutte il Trionfo della Castità dei principi Rospigliosi Pallavicini – e i famosi ritratti provenienti da grandi musei internazionali, come il Ritratto di Andrea Odoni dalle collezioni della Regina Elisabetta d’Inghilterra, il Ritratto d’uomo con cappello di feltro da Ottawa, i ritratti dell’Accademia Carrara di Bergamo e della Pinacoteca di Brera, del Metropolitan Museum di New York, della National Gallery di Londra e della Gemaldegalerie di Berlino.

L’esposizione prende, quindi, in considerazione tutta la vicenda pittorica ed esistenziale di Lotto, racchiusa entro il triangolo Treviso, Bergamo e alcuni borghi delle Marche, dando conto di come l’artista riuscì, in modo del tutto originale e autonomo, a conciliare gli elementi tradizionali della grande pittura della sua epoca con elementi già fortemente anticipatori dell’età barocca, con risvolti sorprendentemente moderni.

Accompagna l’esposizione un catalogo pubblicato da Silvana Editoriale.

In occasione della mostra i Servizi Educativi-Laboratorio d’arte proporranno agli adulti e ai ragazzi iniziative per conoscere meglio la figura e l’opera di Lorenzo Lotto.

La mostra, a cura di Giovanni Carlo Federico Villa, è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. È promossa da Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Roma, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano, Regione Veneto, Regione Lombardia, Regione Marche.