Milano, al Castello Sforzesco due mostre dedicate a Michelangelo

Michelangelo Buonarroti (Caprese 1475-Roma 1564), «Primo disegno» per la facciata di San Lorenzo, matita nera, penna e inchiostro, inchiostro acquerellato, mm 724 × 870, Firenze, Casa Buonarroti

La città di Milano rende omaggio a Michelangelo Buonarroti con due importanti iniziative espositive in programma al Castello Sforzesco di Milano.

La prima, dal titolo “Michelangelo Architetto“, rimarrà aperta al pubblico dall’ 11 febbraio all’ 8 maggio 2011. L’esposizione, a cura di Pietro Ruschi, nasce da un progetto di Casa Buonarroti e presenta oltre 50 disegni suddivisi secondo i temi di riferimento – dall’edilizia civile a quella religiosa, alle fortificazioni –  attentamente selezionati al fine di cercare, nella semplicità di uno schizzo o nella complessa stratificazione di un elaborato di presentazione, i riflessi del percorso ideale di Michelangelo, del suo modo di progettare e di realizzare l’architettura. Per l’occasione sono stati realizzati in 3D alcuni dei grandi progetti michelangioleschi.

La seconda, curata da Alessandro Rovetta, è in programma dal 24 marzo al 19 giugno 2011 e ha per titolo “L’ultimo Michelangelo“. Questa mostra nasce da un’idea del Castello Sforzesco e raccoglie, intorno all’estremo e incompiuto capolavoro di Michelangelo, la Pietà Rondanini, l’ultima produzione artistica e letteraria del Buonarroti. Vengono presentati prevalentemente disegni, in gran parte databili agli ultimi decenni di vita, dove si osserva un profondo mutamento delle scelte figurative e tecniche del maestro, tese a un luminismo di straordinaria intensità fisica e spirituale che trovano nella Pietà il riscontro e l’esito scultoreo più suggestivo.

I cataloghi delle mostre saranno pubblicati da Silvana Editoriale.