Home Libri Martina Corgnati - L’arte dello stucco in Europa. Dalla tarda antichità all'età...

Martina Corgnati – L’arte dello stucco in Europa. Dalla tarda antichità all’età gotica

L’arte dello stucco in Europa - Copertina del libroA Torino a Palazzo Madama – Sala del Senato mercoledì 4 maggio 2011, alle ore 18, sarà presentato il volume “L’arte dello stucco in Europa. Dalla tarda Antichità all’età Gotica” di Martina Corgnati, edito da Quattroemme.
Con l’autore intervengono: Giovanna Cattaneo Incisa, Presidente Fondazione Torino Musei, Enrica Pagella, Direttore Museo Civico d’Arte Antica, ed Enrico Castelnuovo della Scuola Normale Superiore di Pisa.

- Advertisement -

Il volume prende in considerazione per la prima volta in termini sistematici l’intera produzione di stucchi figurati e decorativi ampiamente diffusi nell’Europa antica e medioevale, fra il V e il XIII secolo. Si tratta di decine di fondazioni, quasi sempre chiese, abbazie e ambienti annessi, variamente e riccamente decorati con rilievi e sculture architettoniche in stucco e spesso anche affreschi e mosaici; ambienti che oggi risultano quasi sempre alterati in maniera irreversibile, frammentari e in precario stato di conservazione. Per questo è stato importante tentare una catalogazione degli interventi decorativi in stucco, tale da mettere finalmente in luce il valore artistico e l’importanza storico-culturale di queste preziose creazioni lungo tutti i secoli del Medioevo. Dal Battistero degli Ortodossi di Ravenna fino alle grandi chiese sassoni del XIII secolo si viene così delineando una complessa e ricca geografia degli stucchi che in un certo senso risulta essere un elemento unificante dell’Europa in quei secoli, una tecnica artistica diffusa dalla Sassonia alla Calabria, con emergenze e stili diversi attraverso le epoche.

Martina Corgnati è curatrice e storica dell’arte. Da molti anni si divide fra l’attività didattica (è docente titolare di Storia dell’Arte all’Accademia Albertina di Torino), le collaborazioni giornalistiche e l’impegno critico: ha scritto fra l’altro per “Arte”, “Flash Art”, “Panorama”, “Anna”, “The Journal of Art”, “L’Indice”, “La Repubblica”, “Carnet Arte”, “Style” di cui è stata consulente di direzione. Attualmente è titolare della rubrica d’arte di “Chi”. Nel campo dell’arte contemporanea, che la occupa maggiormente, è nota per le decine di pubblicazioni, saggi e cataloghi di mostre.

- Advertisement -

MUSICA

TELEVISIONE