Massimo Nava – Il garibaldino che fece Il Corriere della Sera

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Massimo Nava, Il garibaldino che fece Il Corriere della Sera - Copertina del libroA diciotto anni fa propaganda nel Regno delle Due Sicilie per Giuseppe Garibaldi: si unisce al suo esercito, combatte ed entra con le camicie rosse a Napoli. A diciannove diventa redattore dell’“Indipendente”, il giornale fondato da Alexandre Dumas padre, di cui è segretario personale e che segue a Parigi. A Milano collabora con i periodici di Edoardo Sonzogno, ma quello che sogna è un giornale tutto suo. Così, nel 1876, Eugenio Torelli Viollier fonda il “Corriere della Sera”, di cui resta direttore fin quasi alla morte, nel 1900. Il libro di Massimo Nava racconta una vita avventurosa e allo stesso tempo ricostruisce la nascita di una nazione, a cui il “Corriere” dà un importante contributo, grazie al suo ruolo cruciale nella diffusione della cultura e dell’informazione.

Massimo Nava è editorialista e corrispondente da Parigi per il “Corriere della Sera”. Ha seguito importanti avvenimenti internazionali: la caduta del Muro di Berlino, il genocidio in Ruanda, i conflitti in Jugoslavia, Kosovo, Iraq, Indonesia, Filippine, Timor Est. Tra i suoi libri, Kosovo c’ero anch’io (1999), Milosevic, la tragedia di un popolo (2001), Sarkozy, l’uomo di ferro (2007) e il romanzo La gloria è il sole dei morti (2009), su Nino Bixio.

Scheda libro

Autore:
Massimo Nava
Titolo: Il garibaldino che fece “Il Corriere della Sera”
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Prezzo: € 19,50
Pagine: 288
Anno: 2011

Share.

Comments are closed.