Pisa, Palazzo Blu | Pablo Picasso. Ho voluto essere pittore e sono diventato Picasso

Pablo Picasso, Minotaure, 1935, Wool and silk tapestry (Gobelin workshop), 142 x 237 cm Antibes, Musée Picasso © Archives du musée Picasso, Antibes ©Succession Picasso, by SIAE 2011

A Pisa, le sale dello storico Palazzo Blu – Palazzo d’arte e cultura – dal 15 ottobre 2011 al 29 gennaio 2012 (prorogata fino al 05 febbraio 2012) ospiteranno la terza grande mostra del ciclo dedicato ai grandi maestri del secolo scorso le cui radici culturali affondano sulle sponde del Mediterraneo.

La mostra, dal titolo “Ho voluto essere pittore e sono diventato Picasso”, sarà frutto dell’intensa collaborazione con il Museo Picasso di Barcellona, di Malaga e di Antibes.

In esposizione 200 opere – tra dipinti, ceramiche, disegni e opere su carta, alcune celebri serie di litografie e acqueforti, libri, tapisserie – che consentiranno al pubblico di comprendere come la volontà di essere pittore del giovanissimo Picasso nella Barcellona degli ultimi anni dell’Ottocento lo abbia condotto, attraverso una continua manifestazione del suo genio creativo, a esplorare ogni possibile percorso artistico.

Fulcro dell’intera esposizione sarà la straordinaria e unica collezione di 59 linogravure, appartenenti al Museo Picasso di Barcellona, intorno alla quale si articolerà il percorso della mostra con opere datate dal 1901 al 1970.

Curata da Claudia Beltramo Ceppi, con la collaborazione di numerosi specialisti, la mostra, promossa dalla Fondazione Palazzo Blu, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, con il patrocinio dell’Ambasciata di Spagna in Italia e del Comune di Pisa, è accompagnata da un catalogo GAmm Giunti.