Georgia O’Keeffe, mostra retrospettiva al Museo Fondazione Roma

Georgia O’Keeffe, Black Mesa Landscape, New Mexico / Out Back of Marie's II (Paesaggio di Black Mesa, New Mexico / Dietro la casa di Marie II), 1930, Olio su tela montata su tavola, 61,6 x 92,1 cm, Santa Fe, Georgia O'Keeffe Museum Dono della Burnett Foundation © 2009 Georgia O’Keeffe Museum / © Georgia O'Keeffe by SIAE 2011

È in programma a Roma, dal 4 ottobre 2011 al 22 gennaio 2012, nelle sale del Museo Fondazione Roma (Palazzo Cipolla), una mostra dedicata all’artista americana Georgia O’Keeffee. Con tale esposizione si intende rendere omaggio ad una fra le più importanti artiste d’America, che nel 1920 divenne una delle capofila dell’arte modernista.

La mostra, a cura di Barbara Buhler Lynes, ripercorre la vita e la produzione di Georgia O’Keeffe, dalle sue prime opere astratte fino agli anni trascorsi a New York e in Nuovo Messico.
In esposizione oltre 60 opere provenienti dalla Collezione del Georgia O’Keeffe Museum di Santa Fe in New Mexico, che ospita più della metà della intera produzione dell’artista. La rassegna è arricchita da altri importanti prestiti che provengono dal Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid, dalla National Gallery of Art di Washington, dal Whitney Museum of American Art di New York, dal Philadelphia Museum of Art e da prestigiose collezioni private.

Oltre ai suoi capolavori, tra cui New York Street with Moon, sono presenti in mostra una serie di fotografie realizzate da celebri fotografi americani come Alfred Stieglitz, Ansel Adams, Arnold Newman e Todd Webb, che consacrano momenti e luoghi dell’appassionante vita di Georgia O’Keeffe.

Con una straordinaria ricostruzione dello studio dell’artista, in cui vengono esposti i suoi strumenti di lavoro e oggetti personali, si intende, inoltre, ricreare l’atmosfera e l’ambiente lavorativo di Georgia O’Keeffe.

La mostra, accompagnata da un catalogo edito da Skira, è promossa dalla Fondazione Roma ed è organizzata dalla Fondazione Roma Arte Musei con Kunsthalle der Hypo-Kulturstiftung, Helsinki Art Museum e Arthemisia Group in collaborazione con il Georgia O’Keeffe Museum.