Bernardo Bellotto in mostra a Palazzo Sarcinelli di Conegliano

Bernardo Bellotto, Campo San Giovanni e Paolo, olio su tela, Collezione privata

Palazzo Sarcinelli di Conegliano (TV) dall’11 novembre 2011 al 15 aprile 2012 ospita le opere di Bernardo Bellotto (1721-1780).

L’esposizione, curata da Dario Succi, presenta una quarantina di opere che analizzano l’itinerario artistico di Bernardo Bellotto, scandendo le tappe fondamentali della sua carriera, dalle vedute di Venezia e delle città italiane – Firenze, Lucca, Roma, Milano, Torino, Verona – a quelle delle capitali europee: Dresda, Vienna, Monaco, Varsavia.

La selezione di opere dei grandi artefici del genere, come Carlevarijs, Marieschi, Guardi e Canaletto, che con le loro innovazioni stilistiche hanno contribuito a diffondere universalmente il fenomeno del vedutismo e con esso il mito e l’immagine di Venezia, aiuta il visitatore a comprendere il contesto da cui si sviluppò il lavoro di Bellotto, il suo modo di costruire equivalenze pittoriche della realtà, arricchite di una straordinaria complessità, accuratezza dei particolari ed esatta osservazione e resa delle architetture. Al tempo stesso, gli consente di cogliere l’evolversi della produzione vedutistica lungo tutto l’arco del Settecento.

La mostra, accompagnata da un catalogo pubblicato da Marsilio editori, è promossa dal Comune di Conegliano ed è prodotta e organizzata da Artematica.