Mondo in festa, atelier creativi per bambini

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Mondo in festa

Alla Casa delle culture del mondo di Milano fino a giugno 2013 è in programma l’iniziativa “Mondo in festa“, atelier creativi per bambini dai 5 ai 10 anni.

Ogni incontro propone una narrazione seguita da un’attività creativa con materiali tradizionali e oggetti di riciclo per conoscere alcune delle più importanti feste popolari del mondo e i loro costumi tipici. Tutti gli incontri, della durata di un’ora e mezza circa, hanno inizio alle 15.30.

Programma:

13 gennaio 2013 – “Makar Sankranti – Festival degli aquiloni” (India): la stagione delle piogge monsoniche è terminata, le giornate si fanno più lunghe e il brutto tempo sta per lasciare il continente indiano. È il momento propizio per il raccolto e il sole torna a scaldare la terra. In segno di buon auspicio per il nuovo anno faremo volare i nostri aquiloni dai colori sgargianti in direzione del sole, affinché sia sempre generoso con la terra.

10 febbraio 2013 – “Chunjie – Capodanno cinese” (Cina): al Capodanno cinese tutti partecipano con grande entusiasmo in buona parte del continente asiatico. Il rosso e l’oro sono i colori preferiti per la creazione di lanterne e festoni di carta. Impariamo i segni dello zodiaco cinese e riproduciamo quello dell’anno che sta per iniziare o quello corrispondente al nostro anno di nascita su un piccolo oggetto che diventerà il nostro originalissimo portafortuna.

3 marzo 2013 – “Martisor – Festa del piccolo marzo” (Romania): l’antica festa del “Martisor” celebra l’inizio della primavera. In questa occasione si regalano piccoli amuleti. Dopo aver scelto il simbolo che ci piace di più tra cuori, bucaneve, trifogli e animaletti, realizziamo il nostro amuleto da appendere come un ciondolo o da legare al polso come un braccialetto. Per augurarci salute e fortuna lo avvolgeremo in un nastro rosso per simboleggiare l’inverno e bianco per indicare la rinascita portata dalla primavera.

24 marzo 2013 – “Sham al-Naseem – Festival di Primavera” (Egitto): quasi 5000 anni fa, gli antichi Egizi festeggiavano il solstizio invernale e la stagione del raccolto, immaginando che coincidesse con l’inizio della creazione. Per l’occasione portavano in dono alle divinità alcuni cibi prelibati. Con un’immaginaria macchina del tempo facciamo un passo indietro e festeggiamo anche noi l’inizio della primavera sulle tracce dei faraoni. Torneremo dal nostro viaggio con un prezioso papiro.

28 aprile 2013 – “Gelede – Le maschere delle stagioni” (Nigeria, Benin): al termine della stagione secca le tribù degli Yoruba nella Nigeria sud-occidentale e nel Benin sudorientale fanno una festa in onore delle donne anziane del villaggio per riconoscerne il ruolo sociale. La donna ha il magico potere di dare la vita, così come la terra dà i suoi frutti. Per questo tra canti e danze gli abitanti del villaggio festeggiano tutte le donne indossando maschere Gelede.

2 giugno 2013 – “Bumba-meu-Boi – Festa del villaggio” (Brasile del Nord): un bue morto e poi risuscitato, un ricco proprietario terriero, due fattori un po’ sgangherati – Catirina e Pai Francisco – sono i curiosi protagonisti di una festa molto originale che ha luogo ogni anno nel cuore del Maranão, nel nord-est del Brasile. La festa nasce da un’antica leggenda che, raccontata in molteplici versioni, si è diffusa agli inizi del ’900 tra i migranti giunti nella regione in cerca di fortuna.

Share.

Comments are closed.