Falstaff di Verdi alla Scala di Milano

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Daniel Harding

Daniel Harding

Per la Stagione d’Opera e Balletto 2012-2013, il Teatro alla Scala di Milano, a partire dal 15 gennaio 2013, porta in scena Falstaff, commedia lirica in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Arrigo Boito. Si tratta di una nuova produzione del Teatro alla Scala, in coproduzione con Royal Opera House, Covent Garden, di Londra, Canadian Opera Company di Toronto.
Dirige l’Orchestra Daniel Harding. La regia è di Robert Carsen, le scene di Paul Steinberg, i costumi di Brigitte Reiffenstuel, le luci di Robert Carsen e Peter Van Praet.

Il cast è formato da nomi prestigiosi: Ambrogio Maestri / Bryn Terfel (Sir John Falstaff), Fabio Capitanucci / Massimo Cavalletti (Ford), Francesco Demuro / Antonio Poli (Fenton), Carlo Bosi (Dr. Cajus), Riccardo Botta (Bardolfo), Alessandro Guerzoni (Pistola), Barbara Frittoli / Carmen Giannattasio (Mrs. Alice Ford), Irina Lungu / Ekaterina Sadovnikova (Nannetta), Laura Polverelli / Manuela Custer (Mrs. Meg), Daniela Barcellona / Marie-Nicole Lemieux (Mrs. Quickly).

Dopo la prima rappresentazione, in programma martedì 15 gennaio ore 20, l’opera andrà in scena domenica 20 gennaio ore 20 (turno B), mercoledì 23 gennaio ore 20 (turno E), sabato 26 gennaio ore 20 (turno A), martedì 29 gennaio ore 20 (turno D), giovedì 31 gennaio ore 20 (turno C), sabato 2 febbraio ore 20 (fuori abbonamento), mercoledì 6 febbraio ore 20 (fuori abbonamento), venerdì 8 febbraio ore 20 (turno N), martedì 12 febbraio ore 20 (turno G La Scala UNDER30).

La rappresentazione di Falstaff sarà preceduta, mercoledì 9 gennaio 2013 alle ore 18, da un incontro con il critico musicale Livio Aragona, che parlerà dell’opera verdiana con con l’ausilio di ascolti e video. La conferenza, che rientra nell’ambito del ciclo di appuntamenti “Prima delle prime”, ha per titolo “Il sorridente riscatto. Il ritorno alla Scala e la vecchiaia (Verdi, 1881-1901)” e si terrà presso il Ridotto dei PalchiA. Toscanini” del Teatro alla Scala.

Share.

Comments are closed.