Illuminare l’Abruzzo. Codici miniati tra Medioevo e Rinascimento

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Guardiagrele Museo di Santa Maria Maggiore foglio staccato Antifonario Pentecoste

A Chieti, presso il Museo Palazzo de’ Mayo, sede museale della Fondazione Carichieti, resterà aperta al pubblico la mostra “Illuminare l’Abruzzo. Codici miniati tra Medioevo e Rinascimento” a cura di Gaetano Curzi, Alessandro Tomei, Francesca Manzari e Francesco Tentarelli.

L’esposizione, in programma dal 10 maggio al 31 agosto 2013 (prorogata fino a 13 ottobre 2013), presenta in esclusiva il patrimonio librario medievale abruzzese in tutte le sue sfaccettature e indaga le sottili collaborazioni e i differenti scambi artistici che fanno di questa realtà un patrimonio tutto da scoprire.

Delinea inoltre, grazie a prestigiose acquisizioni, un profilo nuovo della produzione abruzzese tra XI e XV secolo, attraverso la catalogazione di oltre settanta opere, tra codici e fogli staccati, conservate in Italia, in Europa e negli Stati Uniti.

La mostra costituisce un’occasione per ammirare in un’unica esposizione, oltre che un vasto corpus di manoscritti miniati di proprietà delle Biblioteche pubbliche ed ecclesiastiche abruzzesi, soprattutto materiali finora sconosciuti o recentemente ritrovati.

Share.

1 commento

  1. Rinaldo Longo on

    Grazie per il vostro contributo per ricordarci tutto quanto fa ricca e prestigiosa l’Italia.

Leave A Reply