Un ‘altro’ Novecento: Benjamin Britten – Giornate di studio alla Sapienza Università di Roma

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La Sapienza Università di Roma - Foto di Diego PirozzoloSono dedicate al compositore inglese Benjamin Britten, in occasione del centenario della nascita, le giornate di studio in programma alla Sapienza – Università di Roma il 17 (ore 14.30) e il 18 (ore 10.00) gennaio 2014.

Oggetto della riflessione sarà l’alterità del linguaggio musicale di Benjamin Britten rispetto alle Avanguardie del secondo Novecento. Particolare attenzione sarà riservata ad alcuni aspetti della produzione del compositore britannico in aperto contrasto con le tendenze dell’era post-bellica: il brillante eclettismo del teatro musicale; il penetrante sguardo sui problemi sociali e il libero linguaggio che segue la diversità; la ripresa e la rielaborazione creativa di forme della tradizione classica europea; il rapporto con il mondo poetico-letterario occidentale.

Le sessioni di studio saranno aperte dalle relazioni di Heather Wiebe (King’s College – Londra) e Davide Daolmi (Università degli studi di Milano), cui seguiranno contributi di giovani studiosi provenienti da diverse istituzioni universitarie e di ricerca italiane.

Le Giornate di studio, che fanno parte delle celebrazioni internazionali organizzate da Britten100, sono promosse da Assonanze (Gruppo di studio e ricerca degli studenti di Musicologia, Sapienza) e coordinate dalla Sezione scenico-musicale del Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali e dal Dottorato in Storia e Analisi delle culture musicali della Sapienza, Università di Roma. L’iniziativa gode del supporto del British Council Italia.

Share.

Comments are closed.