World Press Photo, “Signal” di John Stanmeyer è la foto dell’anno

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Signal, foto di John Stanmeyer

Signal, foto di John Stanmeyer

È una foto scattata dall’americano John Stanmeyer la World Press Photo of the Year 2013. La giuria internazionale del 57º World Press Photo Contest, riunita ad Amsterdam, ha selezionato l’immagine del fotografo della VII Photo Agency tra le circa centomila fatte pervenire da fotografi di 132 nazioni.

La foto, “Signal”, è stata scattata su una spiaggia della città africana Gibuti. Alcuni migranti, al chiaro di luna, alzano i telefoni cellulari per catturare un segnale dalla vicina Somalia, che permetta loro di comunicare con i propri familiari.
Gibuti è la capitale dell’omonimo Stato posto all’estremità meridionale del Mar Rosso ed è anche un luogo dove i migranti, che provengono dai Paesi confinanti, quali la Somalia, l’Etiopia e l’Eritrea, si fermano prima di riprendere il viaggio per l’Europa o il Medio Oriente in cerca di condizioni di vita migliori.

La foto di Stanmeyer, realizzata per il National Geographic, è davvero un’opera d’arte che con delicatezza ci fa commuovere e ci aiuta a comprendere quali sentimenti abitano nel cuore di quanti sono costretti a vivere lontano dai propri affetti e dalla propria terra.
L’immagine ha vinto anche il 1° premio della categoria “Contemporary Issues“.

Tra gli altri fotografi premiati, figurano anche tre italiani: Alessandro Penso con la fotografia “Temporary accommodation”, che ha vinto il primo premio della sezione “General news”, Bruno D’Amicis con la fotografia “Fennec fox, a species in danger”, primo premio della sezione “Nature”, e Gianluca Panella con “Gaza Blackout”, terzo premio della sezione “Stories”.

Share.

Comments are closed.