In Italia le opere di Frida Kahlo, mostre a Roma e a Genova

Frida Kahlo, Autoritratto con scimmie, 1943
Frida Kahlo, Autoritratto con scimmie, 1943

È dedicata a Frida Kahlo (1907-1954), simbolo dell’avanguardia artistica messicana del Novecento, la mostra che dal 20 marzo al 31 agosto 2014 resterà aperta al pubblico a Roma alle Scuderie del Quirinale.

L’eposizione, a cura di Helga Prignitz-Poda, intende evidenziare il rapporto tra la pittrice e i movimenti artistici dell’epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale.

La mostra riunisce capolavori provenienti dai principali nuclei collezionistici e opere appartenenti ad altre raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa.
Il progetto espositivo è arricchito da una selezione dei ritratti fotografici dell’artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni Quaranta. Se, infatti, la mostra presenta la produzione artistica di Frida Kahlo nella sua evoluzione, è il tema dell’autorappresentazione a prevalere in questo progetto di mostra, sia per il peso numerico che il genere “autoritratto” assume nella produzione complessiva dell’artista, sia per il significato che esso ha rappresentato nella trasmissione dei valori iconografici, psicologici e culturali propri del “mito Frida”.

L’esposizione romana delle opere della Kahlo fa parte di un progetto congiunto che vedrà l’artista messicana protagonista di un’altra grande mostra in programma a Genova, Palazzo Ducale, dal 20 settembre 2014 al 15 febbraio 2015, nella quale verrà analizzato l’universo privato di Frida, al centro del quale è presente il marito Diego Rivera, anche lui noto pittore.