Merano | What is it like, personale di Hans Knapp

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Hans Knapp, sanguis, qui effundetur, 1990 - 2000

Merano Arte – Edificio Cassa di Risparmio – (Merano – BZ) ospita dal 12 aprile al 18 maggio 2o14 la personale di Hans Knapp, dal titolo What is it like?,  a cura di Valerio Dehò.

In esposizione disegni, bozzetti e collage realizzati dall’artista altoatesino nel corso di tutta una vita.

La cifra caratteristica del lavoro di Knapp risiede nella pratica quotidiana, continua e ossessiva del disegno e dei collage. Per Knapp, il disegnare significa liberare la psiche da antiche e nuove paure, ricordi, desideri. Dopo aver disegnato una moltitudine di piccoli o grandi lavori e aver riempito pagine e pagine di fitti disegni in cui appaiono forme ricorrenti, segni che si succedono, figure umane, l’artista le assembla in un unico grande foglio secondo una logica particolare, che non simula mai una storia vera e propria, bensì tanti racconti possibili. Nelle sue opere giocano un ruolo rilevante le architetture, ma anche i ricordi e le sensazioni che l’artista porta con sé sin dall’infanzia perché la sua arte è in effetti una sorta di diario inconscio scritto giorno per giorno.

I disegni di Knapp, montati su grandi fogli bianchi in forma di collage, mostrano anche aspetti che rimandano al vuoto, al silenzio. L’alternarsi di vuoto/pieno dà la possibilità allo spettatore di immaginare, di riempire il vuoto con qualcosa che appartiene a lui e non all’artista.

L’iniziativa avrà un ulteriore approfondimento, dall’11 aprile al 31 maggio 2014, al Museo Diocesano di Bressanone, dove si proporrà una selezione di lavori fotografici, oggetti e installazioni.

Share.

Comments are closed.