Direttissima Prato-Bologna, un fine settimana di eventi per gli 80 anni della tratta

I lavori per la stazione sotterranea Ca' di Landino, collezione di Giovanni Degli Esposti

Per festeggiare gli 80 anni della “Direttissima”, la storica linea ferroviaria che univa il nord e sud d’Italia collegando Bologna- Prato-Firenze e inaugurata nel 1934, gli enti attraversati dalla ferrovia in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato hanno organizzato per il 5 e 6 aprile 2014 numerose iniziative per grandi e piccoli nelle stazioni del percorso.

Il programma – dal titolo “Picco e Pala, gli ottant’anni della Direttissima” – prevede appuntamenti culturali, di approfondimento storico e non solo, che puntano a sottolineare l’importanza di questa opera strutturale.

La costruzione della Grande Galleria dell’Appennino, lunga 18 chilometri, è iniziata alla fine della Grande Guerra del 1915-1918 e terminata nel 1934, quando con un treno – con a bordo anche il Re d’Italia – entrò appunto in funzione. Ad accompagnare in città l’inaugurazione della ferrovia, fu il complesso musicale “Concerto Cittadino Edoardo Chiti“, che tornerà ad esibirsi, con un concerto che si svolgerà nello spazio antistante il Dopolavoro ferroviario, e, in caso di pioggia, nell’atrio della Stazione Centrale. Lo spettacolo è a cura della Circoscrizione Est del Comune.

A seguire, si potrà poi visitare il plastico dell’intero tratto toscano della Direttissima riprodotto in scala, accompagnato da proiezioni video e foto sulla costruzione dell’opera. Il progetto è stato seguito dall’associazione Fermodellistica Pratese.

Domenica 6 aprile sarà possibile viaggiare su un treno d’epoca, uguale a quelli che nella prima metà del secolo scorso facevano la spola tra Bologna e Prato. Anche il biglietto sarà “quasi” d’epoca: è stato infatti realizzato con macchine tipografiche del tempo, utilizzando cartoncino e caratteri analoghi a quelli di allora. Il convoglio partirà dal primo binario della stazione di Bologna per arrivare fino a Prato e poi rientrare nel capoluogo.

Tra gli eventi da segnalare, sabato 5 aprile alle 18 al Teatro Politeama, la rappresentazione “I ferri lineari“, poema teatrale di Roberto Piumini in collaborazione con la scuola primaria dell’istituto comprensivo “Sandro Pertini” di Vernio.