Torino Jazz Festival 2014 – Sezione Fringe, dalle sponde del Po a piazza Vittorio Veneto

 Roberto Gatto

Tanti gli eventi in programma domenica 27 aprile 2014 per la sezione Fringe del Torino Jazz Festival.
Si inizia alle 16.00 al Caffè del Progresso (Corso San Maurizio 69) con un appuntamento tutto dedicato alla vivace scena jazz norvegese: Jon Balke, pianista resident al Fringe 2014, incontrerà il pubblico in occasione della proiezione del documentario Jon Balke & Magnetic North Orchestra di Audun Aagre. Immagini e suoni, ma anche le parole dello scrittore e giornalista Luca Vitali, che presenterà il suo libro Il Suono del Nord (Auditorium Edizioni), permetteranno di scoprire uno dei progetti più originali di Balke.
Alle alle 23.15, sempre al Caffè del Progresso, Jon Balke sarà protogonista, insieme al percussionista francese Patrice Heral, di una performance ad alto tasso di sperimentazione tra atmosfere ipnotiche ed elettronica.

La Società Canottieri Esperia (Corso Moncalieri 2) ospiterà altri due musicisti resident del Fringe 2014, il batterista Roberto Gatto e il sassofonista Rosario Giuliani che incontreranno Roberto Tarenzi al pianoforte e Joseph Lepore al contrabbasso per una serata all stars di straordinaria intensità in un doppio set alle 20.00 e alle 23.15.

Alle 24.00 quattro musicisti argentini, Javier Girotto, Gerardo Di Giusto, Carlos “El Tero” Buschini e Minino Garay, terranno la scena al Magazzino sul Po (Murazzi del Po 14) con il live Cordoba Reunion.

In programma concerti anche al Caffè Elena (Piazza Vittorio Veneto 5) con la dixieland dei Dusty Jazz Blasters alle 18.30; al Lab in collaborazione con Clorophilla (Piazza Vittorio Veneto 13 – 17/a) che ospita Luca Biggio al sax, con Davide Liberti al contrabbasso e Gaetano Fasano alla batteria, per un doppio set alle 19.00 e a mezzanotte.
Doppietta anche per La Drogheria (Piazza Vittorio Veneto 18/d) alle 19.15 e alle 23.45 con Alberto Varaldo & Pietro Ballestrero Duo tra sonorità sudamericane e richiami mediterranei; mentre al Cafè Des Arts – A Love Supreme Space (Via Principe Amedeo 33) il Samparka 4tet darà un assaggio del laboratorio d’improvvisazione musicale ‘Collettivo Mediterraneo Radicale’.
Alle 20.00 al Blah Blah (Via Po 21) appuntamento con i Triology e le loro riletture di classici jazz passando dal rock alla bossa nova, dal klezmer alla musica classica.
A Il Tabisca (Piazza Vittorio Veneto 16), alle 20.00 e alle 23.45, suoneranno Daniele Ciuffreda e Vittorio Vicari, giovani promesse della scena jazz torinese.

Per la seconda giornata del Dance Space, in Piazza Vittorio Veneto, alle 19.30, appuntamento  con la Swing Dance Torino e la Dirty Dixie Jazz Band.
Il Music on the River lancerà, alle 23.00, l’assolo di Max Ionata che suonerà il suo sassofono da una zattera galeggiante in mezzo al fiume Po, di fronte alla Società Canottieri Esperia.
Sarà poi il turno del sound jazz e soul del Tony Arco Electric Trio che si esibirà “dall’alto” delle Night Towers in Piazza Vittorio alle 23.20.