La Triennale di Milano dedica una mostra a Paulo Mendes da Rocha

Stadio municipale Serra Dourada, Goiânia (Goiás), 1973 e seguenti, veduta dell'interno. © Leonardo Finotti

Paulo Mendes da Rocha. Tecnica e immaginazione” è il titolo della mostra dedicata al famoso architetto brasiliano che dal 6 maggio al 31 agosto 2014 resterà aperta al pubblico alla Triennale di Milano.

L’esposizione, a cura di Daniele Pisani,  racconta come Mendes da Rocha si sia confrontato con le varie tipologie architettoniche e, nello stesso tempo, mette in luce i suoi interessi e i suoi principi di progettazione.

Grande attenzione è rivolta ai disegni: non solo ai disegni tecnici dei progetti o agli schizzi a fondamento di questi progetti, ma anche ai disegni, sinora rimasti ignorati, su temi svariati, apparentemente lontani dall’architettura.

Ai disegni si affiancano le fotografie, tanto quelle d’epoca quanto quelle realizzate negli ultimi anni appositamente per la monografia, a cura di Daniele Pisani, pubblicata da Electa.

In mostra saranno presenti anche alcuni plastici delle sue opere, sia quelli d’epoca che quelli realizzati con fogli di carta dallo stesso Mendes da Rocha appositamente per la mostra.

L’esposizione si avvale pertanto di una notevole mole di materiali originali, provenienti in larga parte dallo studio dell’architetto: 150 tra foto d’epoca, documenti, volumi dello studio e riviste d’epoca; oltre 200 disegni, compresi schizzi di piccolo formato; una decina di plastici; disegni digitali; foto attuali; una serie di video girati appositamente per la mostra; una serie di poltroncine Paulistano.