Francesco Piccolo vince il Premio Strega 2014

Francesco Piccolo © Daniele La Malfa
Francesco Piccolo © Daniele La Malfa

Francesco Piccolo con il suo libro Il desiderio di essere come tutti, edito da Einaudi, è il vincitore Premio Strega edizione LXVIII.

Il vincitore è stato proclamato, al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, dopo la mezzanotte del 3 luglio 2014, al termine dello scrutinio dei 415 espressi su 460 votanti. L’autore ha ricevuto da Giuseppe D’Avino, amministratore delegato di Strega Alberti Benevento, il premio di cinquemila euro e la classica bottiglia formato magnum di Liquore Strega.

Insieme a Piccolo erano arrivati in finale:
Antonio Scurati con Il padre infedele – Bompiani – ottenendo 135 voti,
Francesco Pecoraro con La vita in tempo di pace – Ponte alle Grazie – 60 voti,
Giuseppe Catozzella con Non dirmi che hai paura – Feltrinelli – 48 voti,
Antonella Cilento con Lisario o il piacere infinito delle donne – Mondadori – 30 voti

L’esito della votazione è emerso dalle preferenze espresse degli Amici della Domenica, il corpo votante storico del premio, ai quali si aggiungono quelle di 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane e 15 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto.

Nel corso della serata, è stato premiato Marcos Giralt Torrente vincitore del Premio Strega Europeo con un assegno di 3.000 euro.
Premio anche a Giuseppe Catozzella, vincitore della prima edizione del Premio Strega Giovani, che ha ricevuto un assegno dello stesso importo.