Milano | L’Italia intatta di Gennaro Della Monica

Gennaro Della Monica

A Palazzo Reale di Milano dal 23 luglio al 31 agosto 2014 è aperta al pubblico la mostra “L’Italia intatta di Gennaro Della Monica“, un viaggio attraverso l’Italia dell’800.

L’esposizione presenta l’opera del pittore abruzzese, ma napoletano d’adozione, con 90 opere realizzate negli ultimi anni dell’Ottocento.

Il percorso della mostra si sviluppa in sei sezioni. Le prime rappresentano al meglio le tecniche pittoriche che utilizza Gennaro della Monica: ‘en plein air’ e ‘la macchia’ illustrano gli esperimenti pittorici, del suo primo periodo napoletano e l’incontro con il realismo dei fratelli Palizzi. Le sezioni successive rappresentano i luoghi che l’artista ha conosciuto viaggiando, da Napoli, Firenze a Milano e che hanno segnato il suo percorso di crescita; il visitatore si ritrova in mondo di paesaggi filtrati attraverso gli occhi del pittore dove la luce è la vera protagonista, passando attraverso boschi, montagne, animali e il Gran Sasso, a lui molto caro.

Un lungo viaggio attraverso il paesaggio italiano, ritratto, per esempio, nei campi agricoli con i contadini e i lavoranti, i casolari e le colline, olii sui toni del giallo, in cui la costruzione dello spazio è affidata ai contrasti cromatici di macchie di colore contrastanti. Nel ‘periodo toscano’ dell’artista sono presenti diversi elementi di derivazione macchiaiola, mentre nel ‘periodo lombardo’ il pittore realizza le prime austere vedute montane dai cieli intensi e tempestosi, eseguite all’alba e al tramonto con una tavolozza intrisa di gialli e di viola successivamente ripresa, ampliata, rimeditata e confrontata con lo scenario aspro dell’Appennino abruzzese.

La mostra è curata da Philippe Daverio, Paola di Felice, Cosimo Savastano e Claudio Strinati ed è promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura – Palazzo Reale, Comune di Teramo, Comune di Napoli, Regione Abruzzo e l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.