La possibilità di un’isola, mostra di Claudia Haberkern, Kudo Masahide e Brigitta Rossetti

Opere di Claudia Haberken

La Tenuta Torrone della Colombara, Livorno Ferraris (VC) dal 28 settembre al 26 ottobre 2014 ospita la mostra di tre artisti Claudia Haberkern, Kudo Masahide e Brigitta Rossetti dal titolo “La possibilità di un’isola“, a cura di Ivan Quaroni.

L’esposizione accoglie il visitatore all’ingresso del fabbricato dell’antica riseria con le sculture di Claudia Haberken che lavora con materiali eterogenei, dall’argilla alla resina. Le sue opere plastiche rimandano a concrezioni o a forme organiche e passano attraverso diverse fasi di lavorazione. Il risultato finale è, quindi, la conseguenza di un lento processo in cui le sculture passano attraverso diversi stadi di metamorfosi formale.

Lo sguardo di Brigitta Rossetti indaga i complessi rapporti di corrispondenza tra uomo e ambiente e nella sala a lei dedicata le sue installazioni comunicano la bellezza della natura con una poesia lieve ma densa di emozione. I suoi giganteschi fiori invitano lo spettatore a riflettere sull’odierna condizione di alienazione dell’uomo rispetto all’ambiente, insinuando, allo stesso tempo, un forte sentimento di nostalgia per l’equilibrio perduto.

Le carte e le tele di Kudo Masahide occupano l’ultima sala del percorso espositivo. Qui la pittura restituisce, con grande equilibrio formale e gestuale, forme naturali e umane che vivono e respirano sulle carte e sulle tele.